Pagina 2 di 5 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 42

Discussione: I consigli della Polizia di Stato

  1. #11
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    In Montagna

    Molti italiani, in tutte le stagioni, amano trascorrere qualche giorno di relax in montagna. Per chi sceglie questa mèta per fare sport o semplicemente per passeggiare, con la neve o senza, esistono alcuni suggerimenti da tenere sempre presenti per non trovarsi in situazioni spiacevoli.

    Per leggere tutti i consigli in materia di montagna:
    http://poliziadistato.it/articolo/716

  2. #12
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Consigli per la sicurezza della casa

    Non dimenticare che i primi posti esaminati dai ladri sono: armadi, cassetti, vasi, quadri, letti e tappeti. E' utile inoltre fotografare i beni di valore che potrebbero essere oggetto di furto.
    Quando sei assente

    Per brevi periodi

    * Lascia qualche luce accesa, la radio, il giradischi o il televisore in funzione.
    * Chiudi sempre la porta a chiave e non lasciare le chiavi sotto lo zerbino o in altri luoghi alla portata di tutti.
    * Ricorda che i messaggi sulla porta dimostrano che in casa non c'è nessuno.
    * Se hai oggetti di valore che devi lasciare in casa fotografali: in caso di furto ne faciliterai la ricerca.
    * Sensibilizza anche i vicini affinché sia reciproca l'attenzione a rumori sospetti sul pianerottolo o nell'appartamento. Nel caso non esitare a chiamare il 113.
    * Se tornando a casa trovi la porta aperta o chiusa dall'interno, non entrare. Potresti scatenare una reazione istintiva del ladro che si vede scoperto. Non fare l'eroe e telefona subito al 113

    Per lunghi periodi

    * Non far sapere ad estranei i tuoi programmi di viaggi e vacanze.
    * Installa, se ti è possibile, un dispositivo automatico che, ad intervalli di tempo, accenda le luci, la radio, la televisione.
    * Evita l'accumularsi di posta nella cassetta delle lettere chiedendo ad un vicino di ritirarla.
    * Non divulgare la data del tuo rientro e, anche alla segreteria telefonica, non dare informazioni specifiche sulla tua assenza.
    ttenzione agli sconosciuti

    * Non aprire la porta a sconosciuti anche se vestono qualche uniforme e dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità.
    * Se c'è il portiere invita ogni sconosciuto che si presenta alla tua porta a farsi accompagnare; se non c'è apri solo uno spiraglio alla porta, senza togliere il gancio o la catena di sicurezza, per farti passare telegrammi o ricevute da firmare.
    * Per gli operai, verifica con qualche telefonata da chi è stata fatta la chiamata o da quale servizio sono stati mandati e per quali motivi. Se non ricevi assicurazioni non aprire.
    * Se hai il minimo sospetto, chiama o fai chiamare dai vicini il 113.
    * Non mandare ad aprire i bambini a meno che tu non sia certo di chi è alla porta.
    * Non aprire portone o cancello, con l'impianto automatico, se non sei certo dell'identità della persona che vuole entrare.
    Un'abitazione sicura

    * Rendi sicure porte e finestre. Ideale è una porta blindata con serratura antifurto e spioncino.
    * Se puoi installa in casa un sistema di antifurto elettronico o vetri antisfondamento.
    In alternativa è sempre valido il ricorso alle grate, purché siano robuste e lo spazio tra le sbarre non superi i 12 centimetri.
    * Se l'interruttore della luce è all'esterno, proteggilo con una cassetta metallica per impedire che qualcuno possa staccare la corrente.
    * E' meglio non tenere in casa grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore.
    * Ricordati che luce e rumore tengono lontano i malviventi: se sei solo tieni accesa la luce in due o più stanze per simulare la presenza di più persone.
    * Se sei in casa tieni la porta protetta col paletto o la catena di sicurezza;

    se sei in pericolo chiama subito il 113.

    * Se hai bisogno della riproduzione di una chiave incarica una persona di fiducia evitando possibilmente di riportare su targhette nome e indirizzo.
    * Se perdi la chiave di casa o subisci uno scippo o un borseggio, cambia la serratura.
    * Assicurati, uscendo e rientrando, che la porta di casa ed il portone del palazzo restino ben chiusi.
    * Non far sapere, fuori dall'ambiente familiare, se in casa ci sono oggetti di valore o casseforti né dove si trova la centralina dell'allarme.

    Dal sito della PdS

  3. #13
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    I consigli per i fuochi d'artificio

    fuochi d'artificio

    I fuochi d'artificio, se non utilizzati in maniera corretta , possono essere pericolosi. Gli incidenti più gravi derivano quasi sempre dalla mancata adozione delle misure di sicurezza.

    Spesso si crede di essere coraggiosi usando i fuochi in modo spavaldo. Ma non è così. I ragazzi tra gli 11 e i 14 anni sono i più colpiti dalle esplosioni e gli organi più interessati sono mani e occhi.

    Molti incidenti avvengono il "giorno dopo" a causa dei botti inesplosi che si trovano per strada.

    Per leggere tutto sull'argomento:
    http://poliziadistato.it/articolo/10261

  4. #14
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Consigli per chi viaggia in auto
    Si sa: gli italiani sono un popolo molto affezionato alla propria automobile; la usano volentieri soprattutto quando vanno in vacanza. Le autovetture oggi escono dalla fabbrica dotate di tutti gli accessori di sicurezza di ultima generazione, ma il comportamento del conducente rimane determinante per l'incolumità propria e degli altri.
    Un invito a consultare i nostri consigli e le guide dedicati a chi sceglie di viaggiare in auto con tutte le indicazioni sui i controlli da effettuare sulla vettura prima di partire, le informazioni sulla viabilità, i numeri di emergenza e le altre informazioni utili.
    Verifiche tecniche prima di partire

    I veicoli di ultima generazione anche se hanno strumentazioni in grado di indicare malfunzionamenti o usura di parti meccaniche non devono toglierci lo scrupolo di controllare alcune parti della vettura che ne garantiscono l'affidabilità durante il viaggio.

    E' opportuno verificare:

    * il livello dei liquidi ed i filtri, lo sterzo per evitare che vi sia uno scarto eccessivo nel movimento, oppure in presenza di vibrazioni vi possono essere difetti in altre parti meccaniche;
    * i cerchioni i quali non devono avere deformazioni che causano vibrazioni allo sterzo e fanno perdere pressione al pneumatico;
    * i pneumatici sia per quanto riguarda l'usura, la pressione e la "vecchiaia" che ne modifica le caratteristiche fisiche e chimiche a fronte di un battistrada a norma;
    * gli ammortizzatori (se scarichi producono instabilità in curva e in frenata) sono la parte della vettura insieme ai pneumatici che danno la stabilità al veicolo;
    * la climatizzazione, l'impianto frenante (se i freni sono bagnati fare attenzione in quanto non assicurano una frenata decisa), i tergicristalli e le luci (portare sempre delle lampadine e fusibili di scorta).
    Consigli per il conducente

    Il conducente

    Il conducente deve essere consapevole che le sue azioni se non effettuate nel rispetto delle norme e con la dovuta attenzione possono essere causa di pericolo per gli altri.

    Accorgimenti che possono essere adottati prima di intraprendere un viaggio:

    * evitare l'eccesso di cibo; per chi svolge attività lavorative su turnazioni è opportuno riposarsi prima di partire;
    * evitare di prendere medicinali che danno effetti che limitano l'attenzione;
    * evitare l'assunzione di alcolici;
    * programmare il viaggio prevedendo delle soste per spezzare la monotonia della guida;
    * durante un viaggio nell'eventualità che compaiano sensazioni di sonnolenza è necessario fermarsi fin quando non si è certi di riprendere il viaggio in sicurezza;
    * Studiare il percorso del viaggio in modo da evitare indecisioni sulla strada da seguire che possono essere causa di pericolo.

    Attenzione per droga e alcol

    L'alcool e la droga sono nemici spesso fatali per la guida di veicoli in quanto essi agiscono su funzioni cerebrali come la percezione, attenzione, elaborazione ed altro. Per chi supera il limite della presenza di alcol nel sangue sono previste sanzioni sia penali (arresto e ammenda) sia amministrative (sospensione della patente).

    Il limite massimo di alcol nel sangue da non superare per non incorrere in sanzioni e soprattutto per non arrecare pericolo per se stessi e gli altri, è di 0,5 grammi per litro. Le sanzioni aumentano con l'aumentare dello stato di ebbrezza, per i recidivi e per coloro che a causa del loro stato provocano un incidente. Sanzioni analoghe sono previste anche per chi guida sotto l'effetto di droghe.
    Per leggere gli altri consigli su questo tema:
    http://poliziadistato.it/articolo/722

  5. #15
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Anziani: i consigli della Polizia di Stato

    Consigli, informazioni e attività di prevenzione.
    Sono numerose le iniziative a favore delle persone anziane. Specialmente in estate, quando è tempo di vacanze, gli anziani si ritrovano spesso da soli.

    Ministeri, questure, comuni, province e enti privati si danno da fare per non farli sentire abbandonati e per aiutarli a prevenire le truffe o i raggiri di cui spesso rimangono vittime. Imbrogli sofisticati messi a segno da falsi operai o dipendenti dell'Inps, finti poliziotti o medici di inesistenti organizzazioni umanitarie e che potrebbero trarre in inganno anche le persone più attente.

    I consigli della Polizia contro le truffe agli anziani

    Non aprite la porta di casa a sconosciuti anche se vestono un'uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità. Verificate sempre con una telefonata da quale servizio sono stati mandati gli operai che bussano alla vostra porta e per quali motivi. Se non ricevete rassicurazioni non aprite per nessun motivo. Ricordate che nessun Ente manda personale a casa per il pagamento delle bollette, per rimborsi o per sostituire banconote false date erroneamente. Per qualunque problema e per chiarivi qualsiasi dubbio non esitate a chiamare il 113.

    Quando fate operazioni di prelievo o versamento in banca o in un ufficio postale, possibilmente fatevi accompagnare, soprattutto nei giorni in cui vengono pagate le pensioni o in quelli di scadenze generalizzate. Non fermatevi mai per strada per dare ascolto a chi vi offre facili guadagni o a chi vi chiede di poter controllare i vostri soldi o il vostro libretto della pensione anche se chi vi ferma e vi vuole parlare è una persona distinta e dai modi affabili.
    Se avete il dubbio di essere osservati fermatevi all'interno della banca o dell'ufficio postale e parlatene con gli impiegati o con chi effettua il servizio di vigilanza. Se questo dubbio vi assale per strada entrate in un negozio o cercate un poliziotto o una compagnia sicura.

    Durante il tragitto di andata e ritorno dalla banca o dall'ufficio postale, con i soldi in tasca, non fermatevi con sconosciuti e non fatevi distrarre.Ricordatevi che nessun cassiere di banca o di ufficio postale vi insegue per strada per rilevare un errore nel conteggio del denaro che vi ha consegnato.
    Quando utilizzate il bancomat usate prudenza: evitate di operare se vi sentite osservati.

    Consigli per i figli, nipoti e parenti stretti
    Non lasciate soli i vostri anziani, anche se non abitate con loro fatevi sentire spesso e interessatevi ai loro problemi quotidiani
    Ricordategli sempre di adottare tutte le cautele necessarie nei contatti con gli sconosciuti. Se hanno il minimo dubbio fategli capire che è importante chiedere aiuto a voi, ad un vicino di casa oppure contattare il 113.
    Ricordate che, anche se non ve lo chiedono, hanno bisogno di voi.

    Consigli per i vicini di casa
    Se nel vostro palazzo abitano anziani soli, scambiate ogni tanto con loro quattro chiacchiere. La vostra cordialità li farà sentire meno soli.
    Se alla loro porta bussano degli sconosciuti esortateli a contattarvi per chiarire ogni dubbio. La vostra presenza li renderà più sicuri.
    Segnalate al 113 ogni circostanza anomala o sospetta che coinvolga l'anziano vostro vicino di casa .

    Consigli per gli impiegati di banca o di uffici postali
    Quando allo sportello si presenta un anziano e fa una richiesta spropositata di denaro contante, perdete un minuto a parlare con lui. Basta poco per evitare un dramma.
    Spiegategli che all'esterno di banche ed uffici postali nessun impiegato effettua controlli.
    Per ogni minimo dubbio esortateli a contattarvi.

    Dal Sito della PdS

  6. #16
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Dal sito della PdS :


    Web: falsa e-mail dalla Polizia di Stato

    Nelle ultime ore si sta diffondendo nella Rete un'e-mail avente come falso mittente la Polizia di Stato, nella quale viene fornito un link dove sarebbe possibile consultare l'elenco aggiornato delle postazioni fisse degli autovelox.

    In realtà cliccando sul link, nel computer si installa un virus che "ruba" le informazioni in esso contenute.

    Consigliamo di cestinare l'e-mail evitando di cliccare sul link e ricordiamo che la Polizia di Stato fornisce l'elenco degli autovelox, fissi e mobili, sul nostro sito web.

  7. #17
    Soldato L'avatar di Toti
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    90

    Predefinito

    Ho spulciato qui e la, ma ritengo tutto molto interessante! Al punto che farei stampare il tutto da spedire poi ad ogni famiglia. Il "raggio d'azione" di tali consigli sarebbe infinitamente maggiore
    "Verranno tempi migliori e alla fine di tutto saremo capaci di vedere i sogni..." [Agente Polizia di Stato - 180° Corso] /Upg Milano/

  8. #18
    Capitano
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    2,879

    Predefinito

    tante volte in buona fede ho pensato che i consigli che umanamente e professionalmente ci sentiamo di dare ai cittadini possano essere considerati da questi ultimi come inutili, scontati o addirittura invadenti.
    credo proprio che dovrò ricredermi.
    non fosse altro perchè proprio oggi durante la trasmissione televisiva "porta a porta", è stato pubblicato un sondaggio di un'importante istituto di ricerca il quale affermava che le 2 istituzioni di cui più si fidano gli italiani sono la polizia di stato e l'arma dei carabinieri.
    addirittura più del presidente della repubblica e della magistratura.

    che tutto ciò serva da stimolo ulteriore a migliorarci ed a fare sempre meglio perchè nonostante tutte le difficoltà con le quali siamo costretti a confrontarci, c'è ancora la stragrande maggioranza degli italiani (una percentuale vicina al 90%!) che si fida di noi e che soprattutto in questo periodo di crisi economica e di fiducia nelle istituzioni, reputa polizia di stato ed arma dei carabinieri come un baluardo di democrazia a difesa dei cittadini.

    il mio sentito ringraziamento va a tutti quelli che nutrono questi nobili sentimenti verso noi operatori che nel nostro piccolo cerchiamo giorno e notte, freddo o caldo, natale e ferragosto di dare il nostro contributo al benessere, alla crescita ed all'aumento della sicurezza dei cittadini tutti.
    quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare,vi è un prezzo da pagare,ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare

  9. #19
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Occhio alle truffe: il raggiro di una bella ragazza
    Sono molte le tecniche che i truffatori mettono in atto con grande bravura per spillare soldi, specialmente alle persone anziane.
    Proprio per dare alle persone la possibilità di difendersi meglio dagli imbroglioni, raccoglieremo in questa sezione, denominata "Occhio alle truffe", le tipologie dei raggiri più diffusi.
    Vi spiegheremo come avvengono questi reati e quali sono, in genere, le persone prese di mira, in modo da richiamare l'attenzione delle potenziali vittime, ma soprattutto dei loro familiari o conoscenti.
    Una premessa sempre valida: specialmente per le truffe in casa, il consiglio migliore da seguire è quello di non far entrare estranei nella propria abitazione, qualsiasi possa essere la scusa; in caso di dubbi, chiamare il 113 per farsi aiutare.
    La descrizione delle truffe è resa più semplice ed efficace attraverso la pubblicazione di video realizzati dalla redazione di "Striscia la notizia" che mettono in scena le situazioni più ricorrenti, anche se, naturalmente, l'abilità dei malviventi sta spesso nel cambiare alcuni particolari per non esser prevedibili.
    Una bella ragazza suona alla porta di un anziano signore che vive da solo, con la scusa di una vendita per beneficenza e adottando atteggiamenti gentili e provocanti fa sì che l'ignara vittima gli apra la porta e la fa accomodare in casa.
    Arriva a casa l'incaricato Inps con un pacco in omaggio
    Un falso incaricato dell'Inps si presenta a casa di una pensionata per consegnargli un pacco regalo e dare una buona notizia da parte dell'ente di previdenza.
    Arriva a casa l'incaricato Enel per rimborsare le bollette
    Una persona o più persone con finto tesserino dell'Enel si presentano a casa di un'anziana signora con la scusa "interessante" che riceverà un rimborso

    Dal Sito della PdS

  10. #20
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Molti italiani approfittano del Natale per trascorrere fuori città le feste: in treno, in aereo, in nave o in auto, i giorni di maggior traffico sono soprattutto quelli che precedono e seguono Natale, Capodanno e la Befana.
    Per questo motivo la Polizia di Stato rafforza i controlli nei porti, negli aeroporti, sulle strade e nelle stazioni. La polizia stradale sorveglia strade e autostrade nei giorni di traffico più intenso per garantire sicurezza ai viaggiatori.
    L'obiettivo è quello di prevenire gli incidenti e contrastare le violazioni al Codice della strada più pericolose come, ad esempio, l'eccesso di velocità e la guida in stato di ebbrezza. Per il limiti di velocità sono a disposizione della polizia stradale numerosi strumenti di rilevazione tra cui Autovelox, Provida, Telelaser e Tutor.
    Anche la polizia ferroviaria aumenta il servizio di sicurezza nelle stazioni e a bordo dei treni per fronteggiare il gran numero di viaggiatori in transito.
    La neve e il ghiaccio sulle strade, in questi ultimi giorni di maltempo in tutta l'Italia intera, hanno creato molti disagi alla circolazione stradale, per questo motivo il Centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità ha predisposto un "piano neve" per prevenire e fronteggiare le difficoltà dovute al maltempo.
    Istituito presso il ministero dell'Interno, il Centro è la struttura che si occupa di fronteggiare situazioni di crisi legate alla viabilità e lo studio delle strategie di intervento più opportune nelle situazioni di pericolo.

    Dal sito della PdS

Pagina 2 di 5 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •