Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Sindacati

  1. #1
    Maresciallo
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    571

    Predefinito Sindacati

    salve a tutti. Pur se qualche post è stato scritto nella discussione "domande generali sulla polizia di stato", penso che creare una discussione apposita per tale argomento possa essere utile. Sarebbe interessante avere anche l'intervento di militari( finanzieri,carabinieri) che come ben sappiamo, avendo tale status, non hanno un sindacato ma solo una rappresentanza militare.
    Vorrei chiedere ai poliziotti in primis, quanto incidono i sindacati sull'andamento della polizia?
    cosa comporta avere un sindacato in una forza di polizia,??
    effetti sia positivi che negativi.
    che rapporti ci sono tra sindacati e funzionari?? (premesso che anche loro possono iscriversi,intendo Funzionari nella veste di capo Ufficio)
    Se per esempio,viene dato un ordine,che viola l'accordo nazionale quadro, l'agente può rifiutarsi, o deve cmq ottemperare? discorso diverso ovviamente è se l'ordine costiuisce reato ,in quanto li vige un obbligo.

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Kojak
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    12,599

    Predefinito

    Hola, golia! Mannaggia, in quattro righe hai messo le basi per una discussione quasi infinita!!
    Cerco di partire col piede giusto...

    1) quanto incidono i sindacati sull'andamento della Polizia?
    Difficile dirlo. Le organizzazioni sindacali attualmente si interfacciano con i vertici centrali e locali della P.S. a livello paritetico. Ci sono in generale precisi vincoli di rispetto dell'ANQ e dei rapporti con il personale su cui i sindacati vigilano. Le decisioni sia a livello centrale che a livello periferico sono ovviamente di esclusiva spettanza dei vertici che hanno l'obbligo di sentire comunque le oo.ss. dandone atto nei verbali di riunione. Al momento mi fermo qui.

    2) effetti.
    E' come parlare del sesso degli angeli.... Potrei risponderti diplomaticamente: "Dipende!". Ma qui necessariamente si dovrebbe entrare in un discorso più squisitamente politico che il regolamento di questo forum non consente...e forse è meglio! Come mia opinione, mi limito a dire che l'attività sindacale migliore e più necessaria è stata quella svolta a cavallo della smilitarizzazione grazie al netto miglioramento delle condizioni di vita del Poliziotto. Oggi? Diciamo che le oo.ss. si sono un po'....perse per strada. E anche qui mi fermo.

    3) Rapporti sindacati - funzionari.
    In breve, da "separati in casa", capisciammè..... Le violazioni dell'ANQ sono sanzionabili in sede amministrativa e disciplinare. L'agente DEVE rifiutarsi di eseguire un ordine solo se esso costituisce manifestamente reato; in caso di ordine illegittimo, egli ha l'obbligo di farlo notare a chi lo ha impartito esponendo le proprie ragioni. Lo esegue solo se il superiore lo mette per iscritto.

  3. #3
    Responsabile di Sezione L'avatar di Dr.Winters
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,473

    Predefinito

    Non poteva esserci risposta migliore, un tema molto difficile da affrontare perchè si rischia di cadere nella demagogia (i sindacati sono tutti belli e buoni, soprattutto il mio...passa anche tu nel lato oscuro della forza :P ) e anche perchè si rischia facilmente di essere politicizzati, seguendo l'onda di pensiero del momento tralasciando (volutamente...) i veri problemi della polizia.

  4. #4
    Maresciallo
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    571

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kojak Visualizza Messaggio
    Hola, golia! Mannaggia, in quattro righe hai messo le basi per una discussione quasi infinita!!
    Cerco di partire col piede giusto...

    1) quanto incidono i sindacati sull'andamento della Polizia?
    Difficile dirlo. Le organizzazioni sindacali attualmente si interfacciano con i vertici centrali e locali della P.S. a livello paritetico. Ci sono in generale precisi vincoli di rispetto dell'ANQ e dei rapporti con il personale su cui i sindacati vigilano. Le decisioni sia a livello centrale che a livello periferico sono ovviamente di esclusiva spettanza dei vertici che hanno l'obbligo di sentire comunque le oo.ss. dandone atto nei verbali di riunione. Al momento mi fermo qui.

    2) effetti.
    E' come parlare del sesso degli angeli.... Potrei risponderti diplomaticamente: "Dipende!". Ma qui necessariamente si dovrebbe entrare in un discorso più squisitamente politico che il regolamento di questo forum non consente...e forse è meglio! Come mia opinione, mi limito a dire che l'attività sindacale migliore e più necessaria è stata quella svolta a cavallo della smilitarizzazione grazie al netto miglioramento delle condizioni di vita del Poliziotto. Oggi? Diciamo che le oo.ss. si sono un po'....perse per strada. E anche qui mi fermo.

    3) Rapporti sindacati - funzionari.
    In breve, da "separati in casa", capisciammè..... Le violazioni dell'ANQ sono sanzionabili in sede amministrativa e disciplinare. L'agente DEVE rifiutarsi di eseguire un ordine solo se esso costituisce manifestamente reato; in caso di ordine illegittimo, egli ha l'obbligo di farlo notare a chi lo ha impartito esponendo le proprie ragioni. Lo esegue solo se il superiore lo mette per iscritto.

    Capito, capito . grazie per la risposta kojak

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •