Pagina 22 di 22 PrimaPrima ... 12202122
Risultati da 211 a 217 di 217

Discussione: La Corea del Nord e le minacce di guerra

  1. #211
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,384

    Predefinito

    http://tg24.sky.it/mondo/2017/09/25/...cebook_skytg24

    La Corea del Nord si ritiene ufficialmente in guerra e dice di voler abbattere gli aerei USA anche fuori dai propri confini.

    E adesso stiamo a guardare se sono davvero così stupidi da farlo veramente!
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  2. #212
    Responsabile di Sezione
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    4,256

    Predefinito

    Nel caso in cui gli USA attacchino la Corea, quanto è probabile che questi attacchi partano da basi europee e in particolar modo dall'Italia?
    La vita comincia quando non si hanno più certezze

    Se sei un nuovo Utente, ricordati di presentarti nella sezione Benvenuto, Presentati!! e di leggere il Regolamento !

  3. #213
    herman
    Guest

    Predefinito

    io mi domando in maniera più preoccupata, siamo all'incipit della terza guerra mondiale?

  4. #214
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,093

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da beowuff Visualizza Messaggio
    Nel caso in cui gli USA attacchino la Corea, quanto è probabile che questi attacchi partano da basi europee e in particolar modo dall'Italia?
    0.

    Ti pare che che dei bombardieri possano partire dall'Italia, sorvolare mezza Europa e tutta l'Asia, per attaccare la Corea? Gli USA hanno 1000 altri posti in Corea del Sud e in Giappone da cui attaccare. Per non parlare dei sottomarini, che già da soli possono annichilire ogni forma di vita sulla Terra di parecchie volte. Poi per interventi "più soft" ci sono le portaerei. Inoltre, almeno in un primo momento, la guerra non riguarderebbe la NATO.

    Tuttavia, non voglio dirti che ci sarebbe star tranquilli. La guerra che scaturirebbe dalla Corea sarebbe ad altissima intensità e farebbe entrare in guerra, molto probabilmente, anche Cina e Russia. A quel punto, non si metteranno tanto bene neanche i rapporti tra NATO e Russia. Tutto diventerebbe, in prospettiva, possibile: un'offensiva russa in Europa tipo "Operazione Barbarossa" all'incontrario, per evitare di dover combattere su 2 fronti, oppure un'offensiva della NATO in Russia, per indebolire la Russia su un fronte. Difficile dire e sono tutte illazioni. Quel che è certo, è che se scoppiasse una guerra in Corea, alla prima bomba atomica lanciata, seppure tattica, quello sarebbe il momento per cominciare ad avere paura anche qua, perché la situazione potrebbe degenerare molto in fretta.

    E la mia riflessione personale delle 23.00, è che se tutto ciò accadrà, sarà anche colpa nostra. Di noi italiani. Vogliamo giocare al G7, vogliamo stare tra i "Grandi", poi però come ministro degli esteri abbiamo Alfano, che non spiccica una parola d'Inglese e il posto più lontano in cui va è la Sicilia. Questo giusto per dare l'idea della visione geopolitica dell'Italia, che è 0. E sarà anche colpa di tutti noi, che non abbiamo la consapevolezza del rischio che potevano avere i nostri genitori e nonni ai tempi "caldi" della Guerra Fredda, il che aiutava a creare un dibattito profondo in seno alla società, che poi aveva anche ricadute sul piano decisionale (come fu per esempio per l'abolizione degli Euromissili). Preferiamo rincoglionirci sugli allori. Invece d'interpretare il ruolo che dovrebbe essere quello di un Grande Paese che gioca al G7 (che sarebbe quello di essere un autorevole attore ed intermediario nelle relazioni internazionali), quello che in realtà facciamo è semplicemente: niente. A livello internazionale, siamo totalmente inconsistenti. E ci sta. Ma allora non giochiamo al G7!

    Ippogrifo,
    http://tg24.sky.it/mondo/2017/09/25/...cebook_skytg24

    La Corea del Nord si ritiene ufficialmente in guerra e dice di voler abbattere gli aerei USA anche fuori dai propri confini.

    E adesso stiamo a guardare se sono davvero così stupidi da farlo veramente!
    se lo dice, lo fa. Per adesso ha mantenuto la parola su tutto. I test missilistici? li ha fatti. Il test nucleare? l'ha fatto. se si nota, quello della Corea del Nord è un climax molto chiaro. Prima, con parate militari e con missili mezzi scassati di cui 2 su 3 fanno PLUFF nell'acqua o esplodono poco dopo il decollo: una risposta che permette di salvare la faccia, ma che è troppo esigua, per non dire ridicola, per provocare una vera escalation. Gli USA insistono. Allora i missili non fanno più PLUFF. Uno sorvola il Giappone. Non basta. Un altro risorvola il Giappone, ma va più lontano, dimostrando di poter raggiungere Guam. Non basta. Allora fanno esplodere una bomba H. Non basta... non è che rimangano molte altre opzioni per far capire agli USA che la Corea del Nord le armi ce l'ha per DAVVERO. Io credo che la prossima mossa sarà quella di far detonare una bomba H sul Pacifico, in modo da far capire a tutto il mondo che la Corea del Nord ha bombe termonucleari dell'ordine dei megatoni. Questo già di per sé potrebbe scatenare la guerra. le altre opzioni sono abbattere aerei USA o attaccare Guam. In sintesi: siamo messi male, se l'opzione migliore è quella della detonazione di una bomba H sull'oceano Pacifico!
    Ultima modifica di bartok; 26-09-17 alle 00: 03

  5. #215
    Moderatore L'avatar di Ippogrifo
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    5,384

    Predefinito

    Un'ordigno nucleare nel Pacifico bisogna PORTARCELO!

    A meno che non vogliano farlo detonare nelle sue Acque Territoriali,hanno solo quattro opzioni:

    -Possono farlo con un sommergibile (con tutti i rischi che ho già spiegato sopra)

    -Possono provare con un'unità di superficie,magari con un mercantile tarocco,ma correrebbero il rischio di farsi fermare e vederselo sequestrare

    -Possono provare a portarcelo con un aereo,ma data la superiorità aerea locale degli Usa,lo vedrei più come un tentativo di suicidio.

    -Oppure possono metterlo su un missile e lanciarlo....con la possibilità che il sistema THAAD piazzato in Corea del Sud glielo intercetti quando è ancora sulla Corea del Nord ....con tutte le "ricadute" del caso...!

    Io prima di questo,vedrei come possibilità l'abbattimento ( o quantomeno il tentativo...) di un aereo USA fuori dal proprio spazio aereo ,giusto per gonfiare i muscoli e far vedere che non hanno paura.
    In questo caso sono abbastanza sicuro che gli USA cancellerebbero con un pesante bombardamento convenzionale la base che ospitava i responsabili,

    A quel punto Kim avrebbe solo due opzioni:

    -Abbozzare e subire il colpo,magari stramaledicendo (solo a parole) gli Americani.
    -Far vedere realmente quanta potenza ha l'arsenale di cui dispone,sapendo CON CERTEZZA che subito dopo la Corea del Nord diventerà storia...

    Staremo a vedere.....

    Di sicuro gli USA non staranno a subire qualsiasi iniziativa intenda intraprendere Kim, e hanno armi in grado di neutralizzare buona parte delle iniziative Nordcoreane,riducendone gli effetti.

    Insomma...alla fine della partita,le carte bisognerà pur metterle sul tavolo!

    E continuo a credere che Kim abbia tirato troppo la corda con il Presidente sbagliato...
    Ultima modifica di Ippogrifo; 26-09-17 alle 00: 47
    ESSE QUAM VIDERI (Essere,piuttosto che sembrare - Cic.)



    Sei appena arrivato? Presentati QUI.
    Qui puoi trovare il Regolamento Militari Forum.

  6. #216
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,093

    Predefinito

    Ippogrifo,
    Un'ordigno nucleare nel Pacifico bisogna PORTARCELO!
    [...]
    -Oppure possono metterlo su un missile e lanciarlo....con la possibilità che il sistema THAAD piazzato in Corea del Sud glielo intercetti quando è ancora sulla Corea del Nord ....con tutte le "ricadute" del caso...!
    Non capisco perché questi coreani li sottovalutiamo tanto. Credo che gran parte del problema derivi da questo. Trump non parlerebbe a Putin su Twitter! Fino a poco tempo fa, addirittura si metteva in dubbio che la Corea del Nord avesse ordigni nucleari, anzi: si dubitava persino che fossero in grado di far partire un razzo senza farlo scoppiare 2 secondi dopo. Eppure le bombe atomiche ce l'ha. anzi, ha addirittura le bombe H. Si è scoperto. Non solo, è benissimo in grado di far partire i missili e fargli fare un traiettoria balistica assolutamente tipica di un ICBM, in quanto nel caso del primo lancio sopra il Giappone, il vettore è arrivato ad un'altitudine tale da superare addirittura l'orbita della stazione spaziale! Sì... però ora dubitiamo che la Corea del Nord possieda la tecnologia necessaria a far resistere al calore la testata in fase di rientro in atmosfera.

    Il THAAD bisogna vedere quanto funziona e la Corea, si potrebbe scoprire, potrebbe essere benissimo in grado di lanciare un missile sopra il Pacifico. Non credo che sarebbe stata fatta una simile dichiarazione, se non potesse essere seguita dai fatti. E ciò anche perché per adesso, ad ogni azione sono seguiti i fatti altamente dimostrativi.

    Io prima di questo,vedrei come possibilità l'abbattimento ( o quantomeno il tentativo...) di un aereo USA fuori dal proprio spazio aereo ,giusto per gonfiare i muscoli e far vedere che non hanno paura.
    In questo caso sono abbastanza sicuro che gli USA cancellerebbero con un pesante bombardamento convenzionale la base che ospitava i responsabili,
    io non credo, poi chissà. Alla fin fine, sia USA che URSS hanno fatto i loro bei test. che erano test sia scientificamente utili, sia utili a lanciare un messaggio alla controparte. Se la Corea facesse un suo test, farebbe un azzardo altamente pericoloso, ma in fondo non compirebbe né un atto ostile a preciso danno di qualcuno, né farebbe qualcosa che non sia già stato fatto da altri. Reputo la cosa molto pericolosa, ma meno pericolosa dell'abbattimento di un bombardiere americano in acque internazionali. La dichiarazione sull'abbattimento dell'aereo, la leggo in un altro senso. La situazione è molto tesa e gli USA stanno chiaramente facendo prove per un attacco preventivo. Un po' per minaccia, un po' anche per testare quale sia la soglia considerata "limite" dalla Corea. Con il messaggio di oggi, la Corea vuol far capire che il "limite" è stato raggiunto e che la tensione è ritenuta tale per cui ulteriori prove ed esercitazioni per simulare un attacco preventivo, potrebbero non essere considerate "simulazioni", ma attacchi veri.

    A quel punto Kim avrebbe solo due opzioni:

    -Abbozzare e subire il colpo,magari stramaledicendo (solo a parole) gli Americani.
    -Far vedere realmente quanta potenza ha l'arsenale di cui dispone,sapendo CON CERTEZZA che subito dopo la Corea del Nord diventerà storia...

    Staremo a vedere.....

    Di sicuro gli USA non staranno a subire qualsiasi iniziativa intenda intraprendere Kim, e hanno armi in grado di neutralizzare buona parte delle iniziative Nordcoreane,riducendone gli effetti.

    Insomma...alla fine della partita,le carte bisognerà pur metterle sul tavolo!

    E continuo a credere che Kim abbia tirato troppo la corda con il Presidente sbagliato...
    io credo che non inserisci nell'equazione parecchie incognite. Se scoppia una guerra in Corea, nel giro di poco tempo nel mondo si parlerà della Corea proprio come nel mondo, dopo l'inizio della guerra scoppiata in Serbia, si parlava della Serbia. E la guerra in Corea, sarà solo tra Corea e USA proprio come è stata solo tra Serbia e Austria-Ungheria, la guerra cominciata in Serbia. In più, lo scontato esito dello scontro tra il "gigante USA" e il "nano Corea", sarà tanto veloce, quanto limitato nel tempo e nello spazio, esattamente come lo è stato tra il "gigante Austria-Ungheria" e il "nano Serbia". Infine, considerare la Corea un problema risolvibile con la propria soverchiante forza, potrebbe portare ad esiti "mondiali" già visti neanche tanto tempo fa.
    Ultima modifica di bartok; 26-09-17 alle 01: 27

  7. #217
    Responsabile di Sezione L'avatar di bartok
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3,093

    Predefinito

    https://www.nknews.org/2017/10/north...rills-sources/

    questa è una notizia interessante. Pare siano in corso evacuazioni di alcune città della Corea del Nord, ma non Pyonghyang. E' riferito che si tratta di esercitazioni, tuttavia pare che questa sia la prima volta che vengono effettuate simili esercitazioni.
    L'evacuazione di Pyonghyang sarebbe senz'altro vista come una cosa molto allarmante, perciò non stupisce che non avvenga: in tal modo è preservato un certo grado d'incertezza sulle reali intenzioni della Corea del Nord, che nel caso di evacuazione della capitale sarebbero apparse senza dubbio potenzialmente offensive e tali, forse, da giustificare un attacco preventivo.
    In tal modo, è preservata la seria possibilità che si tratti veramente di un'esercitazione. Proprio questo dubbio, però, dà una "componente" di vantaggio alla Corea del Nord, nel caso non lo sia.
    Credo comunque che si tratti di una cosa molto significativa. O è veramente un'esercitazione, oppure la Corea del Nord sta per fare qualcosa per cui reputa abbastanza plausibile un'azione di rappresaglia. L'evacuazione avrà senza dubbio messo in allarme USA e Alleati, che probabilmente si aspettano che accada qualcosa a breve.

Pagina 22 di 22 PrimaPrima ... 12202122

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •