Pagina 2 di 16 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 153

Discussione: Uccidere in guerra = Peccato?

  1. #11

    Predefinito

    .
    Ultima modifica di capt.sparrow; 24-10-11 alle 19: 56

  2. #12
    Tenente L'avatar di abitcis
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,928

    Predefinito

    ...ma la chiesa ha sentito il parere di Dio?la chiesa ha "giustificato" l'uccisione in guerra perchè di guerre ne ha fatte anche lei o c'è anche un motivo?a me sembra molto ipocrita la posizione della chiesa!
    Se la gioventù le negherà il consenso, anche l'onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo. Paolo Borsellino.

  3. #13
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,867

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da abitcis Visualizza Messaggio
    ...ma la chiesa ha sentito il parere di Dio?la chiesa ha "giustificato" l'uccisione in guerra perchè di guerre ne ha fatte anche lei o c'è anche un motivo?a me sembra molto ipocrita la posizione della chiesa!
    La chiesa è composta da uomini e come tali possono bagliare. Il problema semmai è saper riconoscere le proprie colpe e far in modo che ciò non succeda più.
    La questione sollevata dalla discussione non è tanto il parere della chiesa sull'uccisione in guerra di un nemico, ma quanto questo sia "giusto" o meno agli occhi di Dio.
    Spesso si confonde ciò che è il messaggio di Dio o quello Evangelico con le "azioni" o "interpretazioni" da parte degli uonini e di conseguenza della chiesa, che può essere anche iprocrita se stravolge il significato evangelico a proprio favore..

    Se vogliamo andare in fondo alla questione non bisognerebbe soffermarsi a quello che la chiesa dice, ma confrontare la nostra vita con quello che è richiesto dal Vangelo.
    Prendiamo il messaggio evangelico, lascindo da parte tutte le questioni sulla vericidità, la storicità, su chi lo ha scritto ecc.. ripeto, prendiamo il messaggio evangelico e cerchiamo in esso qualcosa di ingiusto, qualcosa che metta l'uomo contro il suo simile. Cerchiamo una falla, ma soprattutto alla luce di quel messaggio cerchiamo la falla dentro ciascuno di noi.

    Citazione Originariamente Scritto da capt.sparrow Visualizza Messaggio
    Uccidere in guerra: Direttamente dagli sceneggiatori della nuova serie The Pacific:

    -Ci sono cose per le quali puoi chiedere perdono a Dio... Che poi tu riesca a perdonarle a te stesso è un'altra cosa...-
    Quoto in pieno.
    Possiamo chiedere perdono a Dio nella certezza che Lui ci perdonerà.
    Il problema è perdonare se stessi................................
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

  4. #14
    Maresciallo L'avatar di NickUSMC
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    New York, NY
    Messaggi
    487

    Predefinito

    Io la penso in modo molto barbarico... uccidere è la natura... certo non siamo animali perchè siamo civilizzati.... ma io pur essendo credente, fedele a Dio, credo che l'uccidere in guerra o in altre situazioni non sia così incredibile (ora mi tirerò addosso tante di quelle critiche a non finire).
    Insomma... non è peccato.
    In fondo in fondo siamo tutti un pò animali dentro..
    Poi ovviamente ognuno come detto sopra, deve saper convivere con la consapevolezza di aver ucciso un altro essere umano.

    PS: Non prendetemi per pazzo... ma sto dando una mia opinione in modo MOOOOOLLLTTTOOO obbietivo. A mo di "Padre Natura" haha!
    Ultima modifica di NickUSMC; 13-05-10 alle 14: 53
    Even tho I walk through the Valley of the Shadow of Death I will fear no evil for You are with me.

  5. #15
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,867

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da NickUSMC Visualizza Messaggio
    Io la penso in modo molto barbarico... uccidere è la natura... certo non siamo animali perchè siamo civilizzati.... ma io pur essendo credente, fedele a Dio, credo che l'uccidere in guerra o in altre situazioni non sia così incredibile (ora mi tirerò addosso tante di quelle critiche a non finire).
    Insomma... non è peccato.
    In fondo in fondo siamo tutti un pò animali dentro..
    Poi ovviamente ognuno come detto sopra, deve saper convivere con la consapevolezza di aver ucciso un altro essere umano.

    PS: Non prendetemi per pazzo... ma sto dando una mia opinione in modo MOOOOOLLLTTTOOO obbietivo. A mo di "Padre Natura" haha!
    I barbari era definiti tali, ma resta da provare se effettivamente lo erano. Spesso si comporta più da barbaro quello che si ritiene civile

    La natura non è uccidere, ma è lotta per la sopravvivenza che è tutta un'altra cosa. Un animale "feroce" non uccide per il piacere di uccidere, lo far per necessità, per mangiare e sopravvivere.

    Non siamo animali non perchè civilizzati, ma perchè rispetto agli animali abbiamo la capacità di intendere e divolere e siamo in grado di capire ciò che può essere giusto o sbagliato nei confronti di un proprio simile.

    Lascio da parte il discorso "fedele a Dio" perchè non si capisce bene cosa tu voglia dire.

    La tua affermazione dell'uccisione in guerra, detta così, fa pensare che tutti gli stermini che ci sono stati siano "giusti".

    Facci una riflessione sopra e ti accorgerai che non si molto obiettivo, ma abbastanza superficiale.
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

  6. #16
    Maresciallo L'avatar di NickUSMC
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    New York, NY
    Messaggi
    487

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da basilischio Visualizza Messaggio
    I barbari era definiti tali, ma resta da provare se effettivamente lo erano. Spesso si comporta più da barbaro quello che si ritiene civile

    La natura non è uccidere, ma è lotta per la sopravvivenza che è tutta un'altra cosa. Un animale "feroce" non uccide per il piacere di uccidere, lo far per necessità, per mangiare e sopravvivere.

    Non siamo animali non perchè civilizzati, ma perchè rispetto agli animali abbiamo la capacità di intendere e divolere e siamo in grado di capire ciò che può essere giusto o sbagliato nei confronti di un proprio simile.

    Lascio da parte il discorso "fedele a Dio" perchè non si capisce bene cosa tu voglia dire.

    La tua affermazione dell'uccisione in guerra, detta così, fa pensare che tutti gli stermini che ci sono stati siano "giusti".

    Facci una riflessione sopra e ti accorgerai che non si molto obiettivo, ma abbastanza superficiale.
    Fedele a Dio intendo proprio fedele. Non andare con Satana e il male che lo circonda. Ma essere sempre fedele a Dio. Non sono praticante però... non vado in Chiesa in quanto ho una brutta idea della Chiesa...

    Per l'uccidere ovviamente non lo intedevo per piacere... mi sono espresso male... (dovrò dormire forse un pò di più e smettere di fare la notte al 118? sto dando un pò i numeri ultimamente).

    Comunque ripeto, quando uno uccide, non è umano. In quanto non è umano uccidere. Bensì animale.

    Diciamo che in guerra uccidere è legittimo. Perchè si tratta di "O me, o lui".

    Uno guerra la associa a distruzione, morte.

    Per gli stermini io li vedo in altro modo...
    Hitler? lo sterminio di Ebrei che ha fatto? quel passo lì non la vedo come guerra, ma la vedo sotto un altro aspetto.

    La guerra io la vedo due popoli, nazioni che combattono l'uno contro l'altro.

    Non sto dicendo che è giusto uccidere. Ma in guerra si fa, bisogna farlo. E io non lo vorrei giudicare come un peccato. Almeno, io non lo giudico come peccato l'uccidere in guerra.
    Even tho I walk through the Valley of the Shadow of Death I will fear no evil for You are with me.

  7. #17
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,867

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da NickUSMC Visualizza Messaggio
    Fedele a Dio intendo proprio fedele. Non andare con Satana e il male che lo circonda. Ma essere sempre fedele a Dio. Non sono praticante però... non vado in Chiesa in quanto ho una brutta idea della Chiesa...
    Credo che tu abbia le idee abbastanza confuse per ciò che riguarda essere fedeli. Come è possibilke essere fedeli e contemponeamente contravvenire al suo volere?
    Per l'uccidere ovviamente non lo intedevo per piacere... mi sono espresso male... (dovrò dormire forse un pò di più e smettere di fare la notte al 118? sto dando un pò i numeri ultimamente).

    Comunque ripeto, quando uno uccide, non è umano. In quanto non è umano uccidere. Bensì animale.

    Diciamo che in guerra uccidere è legittimo. Perchè si tratta di "O me, o lui".
    Le parole contano ed hanno la loro importanza, per questo, prima di scrivere bisogna riflettere e cercare il modo pigliore per non essere fraintesi.
    Per "o me o lui" non è esattamente sempre così. Mio padre che ha fatto la guerra in Albania mi raccontava che una notte rimase isolato dal resto della compagnia in un bosco. Mentre cercava di riunirsi alla compagnia, si trovò di fronte un militare della parte avversaria. Il tuo "o io, o lui" si trasformo in "nessuno dei due" infatti entrabi si girarono e corsero via. Codardi o coraggiosi? Amanti della vita o della morte? amanti della pace o della guerra? Amanti della famiglia o individualisti?
    Ci potremo porre mille domande a proposito, ma non sapremo mai quale sarà la verità, la giustezza di tale azione.

    Uno guerra la associa a distruzione, morte.

    Per gli stermini io li vedo in altro modo...
    Hitler? lo sterminio di Ebrei che ha fatto? quel passo lì non la vedo come guerra, ma la vedo sotto un altro aspetto.

    La guerra io la vedo due popoli, nazioni che combattono l'uno contro l'altro.
    Dissociare fatti che sono stettamente legati fra loro, intrapresi con azioni di guerra, portati avanti per la guerra, per la sopraffazione ecc.. è una grossa assurdità che negherebbe quanto è accaduto nei campi di sterminio, nelle foibe nella ex jugoslavia ecc.. Sono stati tutti stermini di massa operati in guerra e causa di guerra.
    La guerra fra due nazioni può essere giusta o ingiusta, ma rimane sempre una guerra che tende a sopprimere ed assoggettare l'avversario. Ciò non è da confondere con le missioni di pace in cui "si fa guerra" per ristabilire una pace.
    Non sto dicendo che è giusto uccidere. Ma in guerra si fa, bisogna farlo. E io non lo vorrei giudicare come un peccato. Almeno, io non lo giudico come peccato l'uccidere in guerra.
    Se leggi i post precedenti scoprirai che c'è una differenza fra uccidere ed uccidere.
    Anche in tempo di pace è possibile uccidere per necessità. ((ATTENZIONE. non fraintendere)))
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

  8. #18
    Maresciallo L'avatar di NickUSMC
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    New York, NY
    Messaggi
    487

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da basilischio Visualizza Messaggio
    Credo che tu abbia le idee abbastanza confuse per ciò che riguarda essere fedeli. Come è possibilke essere fedeli e contemponeamente contravvenire al suo volere?

    Le parole contano ed hanno la loro importanza, per questo, prima di scrivere bisogna riflettere e cercare il modo pigliore per non essere fraintesi.
    Per "o me o lui" non è esattamente sempre così. Mio padre che ha fatto la guerra in Albania mi raccontava che una notte rimase isolato dal resto della compagnia in un bosco. Mentre cercava di riunirsi alla compagnia, si trovò di fronte un militare della parte avversaria. Il tuo "o io, o lui" si trasformo in "nessuno dei due" infatti entrabi si girarono e corsero via. Codardi o coraggiosi? Amanti della vita o della morte? amanti della pace o della guerra? Amanti della famiglia o individualisti?
    Ci potremo porre mille domande a proposito, ma non sapremo mai quale sarà la verità, la giustezza di tale azione.


    Dissociare fatti che sono stettamente legati fra loro, intrapresi con azioni di guerra, portati avanti per la guerra, per la sopraffazione ecc.. è una grossa assurdità che negherebbe quanto è accaduto nei campi di sterminio, nelle foibe nella ex jugoslavia ecc.. Sono stati tutti stermini di massa operati in guerra e causa di guerra.
    La guerra fra due nazioni può essere giusta o ingiusta, ma rimane sempre una guerra che tende a sopprimere ed assoggettare l'avversario. Ciò non è da confondere con le missioni di pace in cui "si fa guerra" per ristabilire una pace.

    Se leggi i post precedenti scoprirai che c'è una differenza fra uccidere ed uccidere.
    Anche in tempo di pace è possibile uccidere per necessità. ((ATTENZIONE. non fraintendere)))
    Attenzione, io non vado incontro al Suo volere. Ho solo detto che in determinate situazioni, estreme, ovviamente l'istinto che tutti noi abbiamo ti porta a fare determinate scelte.
    Il fatto di tuo Padre è una bellissima cosa. Anzi, magari fossero tutti così. E le guerre si combattessero solo parlando e non uccidendosi. Purtroppo il mondo non è così. Lo scopo del fucile, del proiettile, della polvere da sparo, serve a una determinata cosa. Ferire e/o uccidere. Di certo non a fare bene.

    Per gli stermini certo sono sempre fatti ricorrenti alla guerra, però non la chiamerei guerra proprio quel fatto. La chiamo solo Sterminio. Ciò non sta ad indicare che nego ciò che è successo. Assolutamente. La chiamo semplicemente in un altro modo. Do un nome a quel fatto e non semplicemente guerra.

    Certo anche in tempo di pace è possibile uccidere per necessità. Ma qui stiamo parlando in particolar modo della guerra. Altrimenti se dovremmo aprire un dibattito in generale sull uccidere allora sarebbe un discorso lungo, complicato e da cultura a cultura. Ovviamente non si può aprire un topic a riguardo perchè molta gente ha la mente chiusa e non si può discutere civilmente scambiando le varie opinioni su un discorso così complicato.

    Concludendo:

    Uccidere è sbagliato.
    In guerra però si fa. Per sopravvivenza. Purtroppo quei fatti successi a tuo Padre, scusa se Lo prendo sempre come esempio (con rispetto parlando ovviamente), non sono cose di ogni giorno... PURTROPPO.
    Ripeto, secondo me NON è peccato in guerra uccidere. Dio ci perdonerà. Come detto prima, siamo noi che dobbiamo riuscire a perdonare noi stessi.

    Questa ovviamente è la mia opinione... magari superficiale...
    Ultima modifica di NickUSMC; 13-05-10 alle 21: 11
    Even tho I walk through the Valley of the Shadow of Death I will fear no evil for You are with me.

  9. #19

    Predefinito

    A mio parere uccidere è sempre sbagliato. Spegnere una vita è sempre, sempre un crimine e una crudeltà. Ma in guerra o uccidi o vieni ucciso... Quindi non è del tutto sbagliato. E poi non riesco a credere ai miei occhi quando leggo frasi del tipo "I militari sono assassini" perchè non fanno che il proprio lavoro. Ma soprattutto, le loro azioni sono la conseguenza delle NOSTRE scelte... I militari non provocano le guerre, le combattono e basta. Quindi i veri criminali sono coloro che le hanno scatenate.

  10. #20
    Maresciallo L'avatar di NickUSMC
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    New York, NY
    Messaggi
    487

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Neaera Visualizza Messaggio
    A mio parere uccidere è sempre sbagliato. Spegnere una vita è sempre, sempre un crimine e una crudeltà. Ma in guerra o uccidi o vieni ucciso... Quindi non è del tutto sbagliato. E poi credo sia stupido leggere frasi tipo "I militari sono assassini" perchè non fanno che il proprio lavoro. Ma soprattutto, le loro azioni sono la conseguenza delle NOSTRE scelte... I militari non provocano le guerre, le combattono e basta. Quindi i veri criminali sono coloro che le hanno scatenate.
    Non posso fare altro che quotare.
    Even tho I walk through the Valley of the Shadow of Death I will fear no evil for You are with me.

Pagina 2 di 16 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •