Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 64

Discussione: Ruoli Tecnici Polizia di Stato - Settore Sanitario

  1. #1

    Predefinito Ruoli Tecnici Polizia di Stato - Settore Sanitario

    Seguito da questo post di della discussione Ruoli Tecnico - settore Tecnico Scientifico
    http://www.militariforum.it/forum/sh...l=1#post915333 in modo da avere due discussioni separate



    Chi è entrato in polizia DEVE fare il poliziotto! Non ha senso bandire un concorso per poliziotti e poi dopo aver investito tempo e danaro pubblico su di una persona attraverso corsi, vestiario, armamento, dopo aver attribuito a questi soggetti delle qualifiche di PG e PS, impiegarli al centralino o al VECA... Agenti giovani e forti impiegati a smistare telefonate... e non venitemi a raccontare che le nostre sono aree riservate perchè sappiamo benissimo che la segretezza non ha nulla a che vedere con l'indossare o meno una divisa: la legge punisce chi divulga notizie delle quali è venuto a conoscenza in ragione dello status di dipendente pubblico! o no?
    Senza contare che le signore delle pulizie scorrazzano all'interno dei nostri Uffici senza che nessuno le controlli... altro che aree riservate...

    Veniamo ai ruoli tecnici

    La legge che permette il transito dei riformati nel ruolo tecnico è una grande porcata per il semplice motivo che chi come me è entrato in polizia da esterno, a parte le mille selezioni psico-attitudinali che ha sostenuto, ha dovuto essere anche in possesso di tutti i requisiti fisici previsti per fare il poliziotto. Quindi per me non ha senso l'esistenza di un ruolo dove all'interno c'è personale con diversi requisiti psico-fisici. Poi, parliamoci chiaro: siamo in Italia... l'inabilità del dipendente viene rilevata dalla CMO che come sappiamo è formata da persone che in quanto tali sono mooolto influenzabili dal medico, dal sindacalista, dal colonnello tizio, etc..
    Di conseguenza trovi colleghi transitati nei RT che con l'uniforme che portano, come direbbe qualcuno non c'azzeccano niente!
    Sarò anche troppo radicale nel discorso am per me, dal momento che sono previsti dei requisiti per stare in polizia, se li possiedi bene, se non li possiedi AMEN!Arrivederci e grazie, è stato bello finchè è durato. A questo punto l'unica strada possibile dovrebbe essere quella dei ruoli civili. Dopotutto l'importante è non perdere il posto.

    Purtroppo ha ragione il collega infermiere: oggi il ruolo tecnico è un calderone dove c'è dentro di tutto e di più e il fatto più grave è che a nessuno gliene frega nulla!

    Di contro, altre FF.PP si sono dotati di un ruolo tecnico che è diventato il fiore all'occhiello dell'intero corpo e che addirittura ci fanno i films..
    Ultima modifica di basilischio; 21-03-10 alle 10: 26

  2. #2
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,867

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giuseppe1 Visualizza Messaggio
    Chi è entrato in polizia DEVE fare il poliziotto!
    Cosa dovrebbero dire quei poliziotti sfruttati come tecnici prima e dopo l'ituzione dei RT? Grazie polizia, mi ha sfruttato come tecnico perchè ti faceva comodo. Se sbagliavo ne pagavo le conseguenze non avevo nessuna attenuate, ero un tecnico e dovevo saper fare il lavoro che mi costringevi a fare e non aggiungo altro................ grazie davvero!!
    La legge che permette il transito dei riformati nel ruolo tecnico è una grande porcata
    qui hai perfettamente ragione e non fa altro che aggravare una situazione già di perse precaria causa gli ex appartenenti ai servizi tencini ad esaurimento; per fortuna dovrebbero essere quasi finiti. Ancora dai 5 ai 10 anni e poi non esisteranno più.
    Senza contare che le signore delle pulizie scorrazzano all'interno dei nostri Uffici senza che nessuno le controlli... altro che aree riservate...
    Scorrazzeranno anche per gli uffici, ma non hanno sicuramente accesso agli archivi elettronici e altre "*********" del genere.
    per il semplice motivo che chi come me è entrato in polizia da esterno, a parte le mille selezioni psico-attitudinali che ha sostenuto, ha dovuto essere anche in possesso di tutti i requisiti fisici previsti per fare il poliziotto.
    A me è successo il contrario; sono entrato come poliziotto e mi sono ritrovato tecnico e dopo 20 anni di quel servizio, mi sono sentito chiedere: "cosa vuoi fare il poliziotto o il tencinco?"... Ma che domanda del cavolo mi siete venuti a fare? Sono entrato come poliziotto, mi avete addestrato come tecnico, fatto lavorare come tecnico ed ora mi venite a chiedere di scegliere; mica ve l'ho chiesto io di fare il tecnico.---- Si ma i poliziotti devono fare i poliziotti non i tecnici.------ Va bene allora voglio fare il Poliziotto------- è no! tu devi continuare a fa il tecnico perche non abbiamo tecnici a sufficienza------- ma insomma che volete da me? ------ che tu faccia il poliziotto ed il tecnico------------ ma allora non è cambiato nulla rispetto a prima------ Si che è cambiato, tu non sei più tecnico, ma polziotto------- ma se non sono tecnico perchè devo svolrere quel servizio ed assumermi tutte quelle responsabilità aggiuntive rispetto ad un poliziotto; non mi pagate mica in più?------------
    Questo dialogo fra me e l'amministrazione è durato anni, fin'quando non me ne sono andato in pensione e nonostante tutto ancora mi chiedo chi ero!

    Di contro, altre FF.PP si sono dotati di un ruolo tecnico che è diventato il fiore all'occhiello dell'intero corpo e che addirittura ci fanno i films..
    Prima dell'istituzione dei R, cioè quando c'era la "specialita dei servizi tecnini" era così anche per la polizia.
    Intendiamoci bene con questo non voglio dire che le cose andavano meglio prima, anzi, come già detto, sono convinto che serve sempre più personale che abbia tutili di studio appropriati da destinare a quei ruoli, Ma non sminuiamo il lavoro e le capacità degli ex tecnici. Forse hanno tanta diquell'esperienza da insegnare ai nuovi cose che non si imparano sui banchi di scuola.
    Ultima modifica di basilischio; 15-03-10 alle 15: 27
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

  3. #3

    Predefinito

    Quoto in pieno Giuseppe che praticamente ha ribadito le stesse mie cose, Graziano anche a te comunque hanno fatto una porcata, ma l'hanno fatta al contrario e tu stesso ti sei chiesto che cosa eri, poliziotto o tecnico, in quanto da poliziotto ti hanno fatto diventare tuo malgrado tecnico.
    Il tecnico ha da essere tecnico VERO, in definitiva tecnico è colui che conosce una data materia dal punto di vista scientifico professionale,Giuseppe per esempio incarna in toto questa definizione,poliziescamente parlando,in quanto egli è prima di tutto un professionista laureato con una iscrizione ad un albo professionale, quindi può in ogni momento dare contezza di questo,i tecnici fatti alla bell'e meglio dalla PS non penso si possano definire tali, in quanto esternamente alla PS non avrebbero chances lavorative a differenza del collega Giuseppe.
    Quindi ribadisco che i tecnici anche in PS devono essere VERI, il ruolo non deve essere sminuito e il personale che lo compone svilito con questo travaso di personale non piu idoneo al servizio operativo, che di tecnico non ha niente e sopratutto che finalmente venissero utilizzati per fare polizia in senso lato alpplicando le loro conoscenze al servizio della giustizia, solo lallora, come contribuente, sarò soddisfatto di contribuire allo stipendio di chi lavora in qquesta amministrazione.
    C.I.S.O.M
    "Tuitio fidei et obsequium pauperum"

  4. #4
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,867

    Predefinito

    Orzocco e Giuseppe avete pienamente ragione, specialmente se come ha detto Giuseppe, hanno preso il RT per il "ricovero anziani, decrepiti ed incapaci.". Ed è giustissimo che oggi si vada a ricoprire quei ruoli con tanto di diploma e annessa professionalità.
    Nel precedente post vi ho accennato ad un capo posto; ebbene quello era uno di quelli che andavano "cacciati" immediatamente. Nel trambusto dell'istituzione dei RT fecero un gran casino e siccome contava il grado non le competenze, quando il vecchio e capace capo posto se ne andò in pensione, ci trovammo ad essere "comandati" da un'incapace. Nonostante le comunicazioni, dei dirigenti con il ministero intese ad aggirare quel grado, non ci fu nulla da fare; il grado prevalse.
    Quello che a me da fastidio e la generalizzazione indiscriminata, perchè non è detto che chi, come me, è entrato come poliziotto, con in tempo non sia diventato anche un buon tecnico. Certamente non tutti lo sono diventati. Molti hanno bivaccato nel settore con quel poco che sapevano, mentre altri e ce ne sono ancorain servizio, si sono specializzati autonomamente per poter lavorare al meglio. Non per fare il presuntuoso, ma credo di essere stato uno di quelli che, pur non avendo titoli di studio, sia arrivato ad essere un tecnico "finito". Non a caso, fino a che la tecnologia non si è miniaturizzata, ho riparato ogni sorta di oggetti elettronici radio e tv compresi ed appoggiandomi ad un laboratorio con strumentazioni adatte anche cellulari. Sono anche radioamatore ed ho imparato a progettare e realizzare circuiti elettronici, Inoltre in ufficio, avendo a che fare con computer, ho imparato a programmare ed in questura hanno usato per diverso tempo programmi da me realizzati. Magari non conoscevo a fondi i principi dell'elettronica e della programmazione come chi ha un diploma, ma se occorreva mi ducumentavo e andavo avanti. Anche il mio accesso all'allora Servizi Tecnici, non ha segito l'iter solito e non ho fatto alcun corso; ho solo sostenuto un'esame alla scuola tecnica di polizia, ma l'esame più difficile lo superai quando il capo zona TLC mi chiamo nel suo ufficio inaspettatamente e mi esaminò ben bene e tutto solo perchè prima di uscire in pattuglia andavo in sala radio a ritirare la radio portatile, mi fermavo un po a divertirmi con le telescriventi.

    Ripeto concordo pienamente con voi, però non generalizzate, guardate quanti post ci sono voluti per chiarirsi. Se c'è giustamente da criticare una situazione facciamolo nei termini dovuti indicando: chi, come e perchè esistono situazioni ne non vanno bene, escludendo dalla critica chi ancora, svolge un determinato ruolo con passione e competenza anche senza avere il "diploma".
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

  5. #5

    Predefinito

    Graziano, possiamo allora dire senza retorica di essere vittime del sistema. Noi però ammettiamo che il sistema è bacato, in questura mi capita invece il collega che fa lo scienziato e che per lui va tutto bene così com'è!
    Tornando al transito nei RT, oggi avviene che se un poliziotto non è più idoneo al servizio d'Istituto per cause che esulano dal servizio, gli viene data la possibilità di transitare nei RT. Gli fanno fare un esamino da 300 lire e gli attribuiscono un profilo. La cosa potrebbe anche andare finchè si tratta di un agente... Il problema più grave succede quando a transitare è un ispettore! Praticamente gli attribuiscono un profilo e POI VA A COORDINARE UN UFFICIO PER IL SEMPLICE FATTO CHE E' IL PIù ALTO IN GRADO! Va a dirigere il revisore o il vice perito che fa il tecnico perchè ha un titolo di studio, ha vinto un regolare concorso da tecnico ed è idoneo al 100%! Non è assurdo?

    Serve una revisione radicale di tutta la baracca compresi i burattini!

    A me hanno chiesto una laurea per partecipare al concorso e poi mi hanno inquadrato fra i revisori/sovrintendenti (scolarità terza media)... ma che stronzata è?

  6. #6

    Predefinito

    Giuseppe, cioè come funzia, come se un OTA in ospedale non è piu idoneo all suo profilo lo trasformano in infermiere? Mi riferisco a quanto da te scritto riguardo il transito da operativi a tecnici.
    Se è così altro che "revisione radicale", servirebbe un reinventare il tutto ma facendolo fare a chi ne ha un'idea.
    C.I.S.O.M
    "Tuitio fidei et obsequium pauperum"

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da orzocco Visualizza Messaggio
    Giuseppe, cioè come funzia, come se un OTA in ospedale non è piu idoneo all suo profilo lo trasformano in infermiere? Mi riferisco a quanto da te scritto riguardo il transito da operativi a tecnici.
    Se è così altro che "revisione radicale", servirebbe un reinventare il tutto ma facendolo fare a chi ne ha un'idea.
    Come funzia? Non funzia proprio niente!


    Il discorso transito.
    Saprai che in polizia esistono tre ruoli "in divisa":
    - Ruoli ordinari
    - Ruoli tecnici (compresi gli infermieri che per la legge italiana sono dei sanitari)
    - Ruoli professionali sanitari (attualmente solo medici)

    Quando un appartenente ai Ruoli ordinari non è più idoneo al servizio per sopravvenute patologie ha la possibilità di transitare nei ruoli tecnici. Il transito avviene trai i due ruoli.

    Un OTA della polizia (grado equivalente all'Agente) non più idoneo non diventa infermiere.

    Una volta, fino a qualche anno fa, così come un Agente dopo 4 anni di servizio poteva diventare tramite concorso interno vice sovrintendente, un OTA dopo gli stessi 4 anni poteva diventare vice revisore infermiere (il grado iniziale degli infermiere di ps) a prescindere dal titolo professionale! Quindi un OTA con la licenza media diventava infermiere ope legis... così, con un colpo di bacchetta magica. Equiparavano una laurea alla licenza media! Abbiamo fatto casino e almeno in campo sanitario questa cosa non è più possibile.

    Poi è anche vero che alcuni OTA fanno gli infermieri in polizia grazie a medici compiacenti... ma questo come nella migliore tradizione italiana, saprai bene che TUTTI si sentono in grado di fare gli infermieri: oss, ota, portantini, medici, fisioterapisti, badanti, autisti d'ambulanza, etc..

  8. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giuseppe1 Visualizza Messaggio
    Il ruolo tecnico va avanti per inerzia. Dopo la sua creazione (30 anni fa) è stato abbandonato e col fatto che vi transitano i non idonei del ruolo ordinario è sempre più diventato una sorta di parcheggio...
    Speriamo in in bel riordino che provi a sistemare un po' le cose
    Giuseppe ribadisco ancora una volta che tale ruolo deve essere posto alle dirette dipendenze del mininterno, e non del dipartimento della ps, il personale inquadrato come civile, ma eliminando la zavorra dei non tecnici, che la ps facesse per questi un ruolo parking, ma assolutamente non si possono assumere dei professionisti e fargli fare gli scribacchini, gli autisti e gli impiegatucci di infimo ordine.
    E' come se in un ospedale assumessero degli infermieri, ma siccome lavoro per questi non ce ne, li impiegassero come autisti del primario, manutentori, inservienti ecc., tutti lavori di bassa manovalnza per intenderci, dove non c'è certo bisogno della laurea in infermieristica
    C.I.S.O.M
    "Tuitio fidei et obsequium pauperum"

  9. #9
    Utenti Storici L'avatar di basilischio
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Lucca
    Messaggi
    8,867

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da orzocco Visualizza Messaggio
    Giuseppe ribadisco ancora una volta che tale ruolo deve essere posto alle dirette dipendenze del mininterno, e non del dipartimento della ps, il personale inquadrato come civile, ma eliminando la zavorra dei non tecnici, che la ps facesse per questi un ruolo parking, ma assolutamente non si possono assumere dei professionisti e fargli fare gli scribacchini, gli autisti e gli impiegatucci di infimo ordine.
    E' come se in un ospedale assumessero degli infermieri, ma siccome lavoro per questi non ce ne, li impiegassero come autisti del primario, manutentori, inservienti ecc., tutti lavori di bassa manovalnza per intenderci, dove non c'è certo bisogno della laurea in infermieristica
    Vedi caro amico, hai tutte le ragioni del mondo, ma è completamente inutile continuare a ribadire, in questa sede, cosa dovrebbe o non dovrebbe fare il ministero, e forse non hai capito che la polizia non è un ospedale.
    Con tutta la buona volontà, un infermiere, in poliziia, sarebbe comunque costretto a fare cose diverse da quello che un infermiere fa in ospedale. Se consideri bene i poliziotti o sono in buona salute o se ne stanno in malattia e sicuramente si rivolgono al loro medico di famiglia e non al medico o all'infermiere dell'amministrazione con i quali ha a che fare solo per pratiche burocratiche.
    Se ti fosse sfuggito
    Facile riempirsi la bocca di belle parole, il difficile è mettersi le mani in tasca e tirar fuori qualche euro.
    48.000 utenti di cui circa 500 costantemente colelgati e solo una ventina di donazioni.

  10. #10
    ale66
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da basilischio Visualizza Messaggio
    Se consideri bene i poliziotti o sono in buona salute o se ne stanno in malattia e sicuramente si rivolgono al loro medico di famiglia e non al medico o all'infermiere dell'amministrazione con i quali ha a che fare solo per pratiche burocratiche.
    Questo è poco ma sicuro, e se possibile tanto meno ai dottori se non per qualche giorno di malattia, per cui condivido in pieno la tesi dell'utente Orzocco anzi sarebbe opportuno che tutto il personale medico sia esterno , e quando dico esterno mi riferisco alle dipendenze delle strutture sanitarie locali, in tal modo la giusta professionalita non sarebbe, diciamo contaminata da fattori esterni , quali autisti , centralinisti ecc. ecc.appartenenti al ruolo ordinario.
    Ultima modifica di ale66; 20-03-10 alle 09: 24

Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •