Pagina 1 di 14 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 136

Discussione: Vietato l'ingresso ai Poliziotti armati in banca

  1. #1

    Predefinito Vietato l'ingresso ai Poliziotti armati in banca

    Salve volevo delucidazioni in merito all'ingresso in banca da parte dei poliziotti armati, mi spego meglio tutti noi sappiamo che l'arma in dotazione non va mai abbandonata specialmente nei cassetti che ci sono fuori alla banca e da quello che so i direttori di banca anche dove non c'è la guardia giurata dopo identificazione sono dovuti e sottolineo a farci entrare. Proprio oggi mi sono recato in banca (che non e la mia) con mio padre x assisterlo in alcune operazioni, la banca aveva il controllo a distanza e la direttrice sollecitata da mio padre che chiedeva di farmi entrare ed ero un poliziotto la signora di tutta risposta a detto che non mi avrebbe fatto entrare che era inutile che mostravo il tesserino e che potevo chiamare anche i carabinieri perchè li comandava lei, voi direte perchè non hai chiamato i colleghi? semplice x non perdere tempo e visto che noi della PolPen a volte non siamo tutelati neanche dai nostri colleghi carabinieri o polizia di stato che sia, quindi mi chiedo se esista una norma o circolare per il suddetto problema.
    Grazie.
    Ultima modifica di demaciro; 26-02-10 alle 17: 39

  2. #2

    Predefinito

    Azz....episodio gravissimo e spero non finisca quì per questa direttrice despota!!

    Ad ogni modo cerco di darti un quadro generale della normativa in merito:

    In primo lugo l'articolo 42 del Testo unico delle leggi di Pubblica Sicurezza (Regio Decreto 773/1931) prevede che:

    "Il Questore ha facoltà di dare licenza per porto d'armi lunghe da fuoco e il Prefetto ha facoltà di concedere, in caso di dimostrato bisogno, licenza di portare rivoltelle o pistole di qualunque misura o bastoni animati la cui lama non abbia una lunghezza inferiore a centimetri 65"

    La disposizione di cui sopra riguarda i privati cittadini in quanto l'articolo 73 del regolamento d'esecuzione del T.U.L.P.S. (R.D. 635/1940) recita testualmente:

    Il Capo della polizia, i Prefetti, i vice-prefetti, gli ispettori provinciali amministrativi, gli ufficiali di pubblica sicurezza, i Giudici ed i magistrati addetti al pubblico Ministero, sono autorizzati a portare senza licenza le armi di cui all'art. 42 della Legge.

    Gli agenti di pubblica sicurezza, contemplati dagli artt. 17 e 18 della legge 31 agosto 1907, n. 690, portano, senza licenza, le armi di cui sono muniti, a termini dei rispettivi regolamenti. (glia genti di polizia penitenziaria sono agenti di ps h24!)

    Gli agenti di pubblica sicurezza, riconosciuti a norma dell'art. 43 della legge 31 agosto 1907, n. 690 o di disposizioni speciali, possono portare, senza licenza, le armi di cui al capoverso precedente, soltanto durante il servizio o per recarsi al luogo ove esercitano le proprie mansioni e farne ritorno, sempre quando non ostino disposizioni di legge.

    La facoltà di portare le armi senza licenza è attribuita soltanto ai fini della difesa personale.


    Quindi tenendo presenti le norme appena enunciate e considerando che la banca è un "luogo aperto al pubblico" non esiste nessun divieto di introdurre all'interno le armi per i soggetti autorizzati a maggior ragione se si tratta di pesone (tipo gli agenti di ps) che hanno diritto per la loro qualità ad andare permanentemente armati.
    Oltretutto la direttrice di una banca non è un'Autorità di Pubblica Sicurezza nè tantomento un'Autorità pubblica di diverso genere in quanto appartiene al personale direttivo di una società privata pertanto non può imporre nessuna limitazione di questo tipo meno che meno ad un agente di ps.

    Se ciò non bastasse l'articolo 336 del codice penale prevede testualmente:

    "Chiunque usa violenza o minaccia a un pubblico ufficiale o ad un incaricato di un pubblico servizio, per costringerlo a fare un atto contrario ai propri doveri, o ad omettere un atto dell'ufficio o del servizio, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni.

    La pena è della reclusione fino a tre anni, se il fatto è commesso per costringere alcuna delle persone anzidette a compiere un atto del proprio ufficio o servizio, o per influire, comunque, su di essa.

    Dunque siccome la custodia dell'arma d'ordinanza rientra fra i doveri propri di ogni appartenente al corpo di polizia penitenziaria non si può imporre ad un agente della polizia penitenziaria di depositarla a meno che l'ordine non provenga da un superiore o non sia esplicitamente previsto da una norma (Tipo quella dell'op che vieta di introdurre armi in sezione), dunqe non solo la direttrice non ha nessun potere ma è anche passibile di denuncia penale. Inoltre trattandosi di un luogo aperto al pubblico e possedendo le qualifiche di polizia giudiziaria permanenti (h24) l'arma può essere necessaria ad un eventuale repressione di un crimine in corso (mettiamo il caso di una rapina ad esempio).

    Spero di essere stato sufficientemente chiaro nell'esposizione ma credo che dando uno sguardo alle norme che ho citato tutto sarà cristallino.

    Per quanto mi riguarda (opinione personale) comportamenti del genere vanno repressi in partenza perchè sono molto pericolosi.....l'arroganza è una delle più brutte bestie da debellare e se io fossi stato al tuo posto (purtroppo sono solo un aspirante ispettore e non un agente effettivo) avrei fatto una relazione di servizio al comandante affinchè fosse notiziata l'autorità giudiziaria in merito agli estremi di reato presenti e già che stavi sul posto potevi chiamare i vigili del fuoco per una verifica dei dispositivi di sicurezza e antincendio della banca nonchè visionare tutte le autorizzazioni amministrative relative all'esercizio della filiale di banca.....così avrebbe imparato una volta per tutte la lezione
    Ultima modifica di A_N_T_O_N_Y; 26-02-10 alle 19: 56
    Il Poliziotto Penitenziario è l'ultimo baluardo dello Stato Italiano in una terra di confine fra la legalità e l'illegalità che è l'istituto penitenziario


    Stai cercando un vecchio commilitone?

  3. #3
    Moderatore L'avatar di sasygrisù
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    4,407

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da demaciro Visualizza Messaggio
    Salve volevo delucidazioni in merito all'ingresso in banca da parte dei poliziotti armati, mi spego meglio tutti noi sappiamo che l'arma in dotazione non va mai abbandonata specialmente nei cassetti che ci sono fuori alla banca e da quello che so i direttori di banca anche dove non c'è la guardia giurata dopo identificazione sono dovuti e sottolineo a farci entrare. Proprio oggi mi sono recato in banca (che non e la mia) con mio padre x assisterlo in alcune operazioni, la banca aveva il controllo a distanza e la direttrice sollecitata da mio padre che chiedeva di farmi entrare ed ero un poliziotto la signora di tutta risposta a detto che non mi avrebbe fatto entrare che era inutile che mostravo il tesserino e che potevo chiamare anche i carabinieri perchè li comandava lei, voi direte perchè non hai chiamato i colleghi? semplice x non perdere tempo e visto che noi della PolPen a volte non siamo tutelati neanche dai nostri colleghi carabinieri o polizia di stato che sia, quindi mi chiedo se esista una norma o circolare per il suddetto problema.
    Grazie.


    Non è che perchè sei un poliziotto, un carabiniere o quant'altro puoi entrae in banca armato!!!!!!!!
    La prox volta lasciala a casa la pistola così eviti problemi.

    Prius undis flamma antequam flectar
    PRENDETE VISIONE DEI REGOLAMENTI DEL FORUM http://www.militariforum.it/forum/sh...2011&p=1177951

    Il Primo Social Network per Militari!

  4. #4

    Predefinito

    Aspetta salvatore.....un agente di pubblica sicurezza può andare armato h24 su tutto il territorio dello stato italiano salvo quei luoghi (come il carcere9 dove il porto delle armi è vietato da disposizioni di legge
    Il Poliziotto Penitenziario è l'ultimo baluardo dello Stato Italiano in una terra di confine fra la legalità e l'illegalità che è l'istituto penitenziario


    Stai cercando un vecchio commilitone?

  5. #5
    Moderatore L'avatar di sasygrisù
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    4,407

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da A_N_T_O_N_Y Visualizza Messaggio
    Aspetta salvatore.....un agente di pubblica sicurezza può andare armato h24 su tutto il territorio dello stato italiano salvo quei luoghi (come il carcere9 dove il porto delle armi è vietato da disposizioni di legge


    Appunto! PUO' non DEVE!!!!!!!
    Se un direttore di banca gli dice che con la pistola non lo fa entrare, deve starsi è basta! Non è che avere una pistola ed un distintivo significhi essere il Padre Eterno!!!!
    Dobbiamo più tosto aver paura di gente così, ovvero che avendo pistola e distintivo crede che tutto gli sia concesso perchè PUO' portare la pistola 24h, ed iol può non significa che deve portarla obbligatoriamente per andare a fare i comodi propri.
    Correggimi se sbaglio, ma io la vedo e la penso così.

    Prius undis flamma antequam flectar
    PRENDETE VISIONE DEI REGOLAMENTI DEL FORUM http://www.militariforum.it/forum/sh...2011&p=1177951

    Il Primo Social Network per Militari!

  6. #6

    Predefinito

    Io la vedo diversamente in quanto in primo luogo un direttore di banca non può dare alcun ordine ad un agente di ps e poi se esiste una facoltà di andare armati ognuno è liberissimo di scegliere come crede.
    Personalmente da cittadino sarei molto più contento se sapessi che gli appartenenti alle FF.OO. al di fuori dell'orario di lavoro girano armati in quanto mi sentirei ancora più sicuro.
    Ti dirò di più ....sento sempre di più dalla cosidetta "vox populi" che c'è bisogno di sicurezza che ormai per strada succede di tutto che le forse dell'ordine sono poche.......va bene d'accordo tutto vero ma poi non lamentiamoci che c'è poco controllo se tentiamo di contrastare un poliziotto fuori servizio che gira armato perchè anche quello è controllo!

    Tu mi risponderai che una facoltà non è un obbligo ed anche su questo sono d'accordo ma ognuno è libero di esercitare le proprie facoltà e , in quanto tali, in maniera discrezionale senza che nessuno a qualsiasi titolo si frapponga all'esercizio di tale facoltà.
    Giusto per cronaca riporto la motivazione con cui sistematicamente viene negato il porto d'armi (civile) per difesa personale agli appartenenti alle FF.OO. dai vari prefetti : "le esigenze di difesa personale possono essere soddisfatte mediante il porto dell'arma d'ordinanza cui l'operatore di ps è abilitato permanentemente e su tutto il territorio dello stato".
    Ciò ribadisce, qualora ce ne fosse bisogno, che l'operatore di ps può portare l'arma d'ordinanza anche semplicemente per difesa personale e che il porto dell'arma stessa non può mai diventare un handicap o un motivo di discrimine nella vita civile dell'operatore salvo, ovviamente, le cautele da adottare per un porto che sia il più occulto possibile.
    Quindi mi dispiace ma non posso che condannare enormemente il gesto della direttrice di banca e non posso che solidarizzare con l'agente che ha posto il quesito anche nel momento in cui dice che molto spesso i civili non comprendono la parità di qualifiche fra la polizia penitenziaria e le altre FF.OO. in quanto non penso che nessun direttore di banca si permetterebbe mai di intimare ad un agente di polizia o ad un carabiniere di depositare in una cassettina l'arma d'ordinaza.
    Quello che mi domando lecitamente è: E se l'agente in questione fosse entrato in banca in uniforme??? Gli avrebbero chiesto di depositare l'arma (in quel caso non è proprio possibile perchè l'arma fa parte dell'uniforme ordinaria)....ma allora cosa cambia se uno è in borghese e si qualifica con la tessera di riconoscimento o è in divisa?? Per quanto mi riguarda proprio nulla!!!
    Il problema è che secondo me la direttrice ha percepito il porto dell'arma da parte dell'agente in abiti civili come un abuso in quanto non sa che gli agenti della polizia penitenziaria hanno le qualifiche di ps e pg per questo dico che forse reagire in maniera diversa (a mali estremi anche con la denuncia) avrebbe avuto un chiaro ed univoco scopo educativo!

    Io la penso così

    Antonio
    Il Poliziotto Penitenziario è l'ultimo baluardo dello Stato Italiano in una terra di confine fra la legalità e l'illegalità che è l'istituto penitenziario


    Stai cercando un vecchio commilitone?

  7. #7
    Maresciallo L'avatar di tylerdurden81
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    623

    Predefinito

    non per essere di parte, ma da cittadino mi sento più tutelato nel sapere che le FF.OO. hanno i mezzi per contrastare le forze ostili in H24! E poi .... lasciare l'arma nella cassettina ?!? Ma siamo impazziti ??? ....qui non è l'agente che si sente un padreterno, ma la direttrice di banca semmai ...... a mio avviso i termini per la denuncia ci stanno tutti! E sta direttrice come si comporta con le GPG che fanno servizio presso l'istituto bancario che dirige così astutamente !?

  8. #8
    39°corsoAS
    Guest

    Predefinito

    La direttrice di quell'agenzia non poteva inibire l'ingresso al collega.
    Punto.
    Non serve cercare riferimenti normativi perchè li ha largamente citati già Antony.
    La Banca non è un'abitazione privata.
    L'unica cosa che si può pretendere è quella di identificarsi previa esibizione della tessera di riconoscimento.
    E' come se il tabaccaio o il barista ponessero all'ingresso dei loro locali dei metal detector (liberi di farlo) e mi impedissero di entrare armato per prendermi un caffè.
    La direttrice agendo in questo modo - da maestrina saccente - ha semplicemente incamerato un aneddoto con cui vantarsi durante le serate con i suoi amici sfaccendati del ceto borghese medio alto.
    Ma questo fino alla prossima volta, quando troverà qualche collega che avrà tempo da perdere (perchè in fin dei conti si tratta di avere tempo da perdere in queste cose) e farà incamerare all'interessata un altro aneddotto che, però, in questo caso, si guarderà bene dal raccontare ai suoi amici.
    La questione del "fare il padreterno con il distintivo" non ci azzecca nulla.

  9. #9
    adeinos
    Guest

    Predefinito

    Concordo con antony tranne che sull'art. 336 del codice penale, in quel momento demaciro non era incaricato di pubblico servizio, rimane invece la facoltà di portare l'arma con se in quanto agente di p.g. e p.s. h24 secondo quanto dice il tulps.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Se mi è concesso un ot l'episodio mi porta alla mente un altro simile (ma con attori e contesto diverso) di quando stavo nell'esercito.
    Un capitano dei carabinieri voleva entrare nella caserma senza depositare l'arma di ordinanza nella cassetta di sicurezza posta vicino la carraia ed il corpo di guardia, al che un maresciallo ex alpino si impuntò ed impedì al primo (con tanto di macchina dei cc ed autista) di entrare. Io ero di capoposto di guardia e feci quanto disposto dal sottoufficiale d'ispezione...
    Il regolamento interno della caserma prevedeva che i carabinieri potessero entrare armati solo per ragioni di servizio mentre in quel momento il capitano stava facendo, anzi voleva fare, una visita di cortesia al comandante.
    L'autista fu costretto a fare marcia indietro con l'auto.

    Il capitano tornò qualche giorno dopo, non so se in servizio in visita cerimoniale o se lasciò la pistola in custodia all'ufficiale di picchetto.

    Certo è tutt'altra cosa dall'iniziativa della direttrice che non aveva alcun legittimo motivo nell'agire in quel modo.
    Ultima modifica di adeinos; 27-02-10 alle 22: 38

  10. #10
    Tenente L'avatar di 8izilop
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Prov. Agrigento - per lavoro a Reggio Cal.
    Messaggi
    1,985

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sasygrisù Visualizza Messaggio
    Non è che perchè sei un poliziotto, un carabiniere o quant'altro puoi entrae in banca armato!!!!!!!!
    La prox volta lasciala a casa la pistola così eviti problemi.
    Citazione Originariamente Scritto da A_N_T_O_N_Y Visualizza Messaggio
    Aspetta salvatore.....un agente di pubblica sicurezza può andare armato h24 su tutto il territorio dello stato italiano salvo quei luoghi (come il carcere9 dove il porto delle armi è vietato da disposizioni di legge
    Citazione Originariamente Scritto da sasygrisù Visualizza Messaggio
    Appunto! PUO' non DEVE!!!!!!!
    Se un direttore di banca gli dice che con la pistola non lo fa entrare, deve starsi è basta! Non è che avere una pistola ed un distintivo significhi essere il Padre Eterno!!!!
    Dobbiamo più tosto aver paura di gente così, ovvero che avendo pistola e distintivo crede che tutto gli sia concesso perchè PUO' portare la pistola 24h, ed iol può non significa che deve portarla obbligatoriamente per andare a fare i comodi propri.
    Correggimi se sbaglio, ma io la vedo e la penso così.
    Mio caro amico Salvatore, ti sbagli, non solo un agente di pubblica sicurezza può andare in giro armato, ma deve andare in giro armato, inoltre l’art. 53 del codice penale (che riporto di seguito) fra i casi specifici di uso legittimo delle armi, annovera quello di evitare una rapina a mano armata, e di solito (ma non solo) le rapina a mano armata si fanno in banca.

    Art. 53.
    Uso legittimo delle armi.
    Ferme le disposizioni contenute nei due articoli precedenti, non è punibile il pubblico ufficiale che, al fine di adempiere un dovere del proprio ufficio, fa uso ovvero ordina di far uso delle armi o di un altro mezzo di coazione fisica, quando vi è costretto dalla necessità di respingere una violenza o di vincere una resistenza all'autorità e comunque di impedire la consumazione dei delitti di strage, di naufragio, sommersione, disastro aviatorio, disastro ferroviario, omicidio volontario, rapina a mano armata e sequestro di persona.
    La stessa disposizione si applica a qualsiasi persona che, legalmente richiesta dal pubblico ufficiale gli presti assistenza.
    La legge determina gli altri casi, nei quali è autorizzato l'uso delle armi o di un altro mezzo di coazione fisica .
    FRANGAR, NON FLECTAR
    (CI SPEZZIAMO, NON CI PIEGHIAMO)

Pagina 1 di 14 12311 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •