Pagina 2 di 12 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 113

Discussione: Operazioni compiute dall'Arma dei Carabinieri

  1. #11

    Predefinito

    Roma, controlli cc a locali notturni:sequestrata discoteca

    28/02/2010 12:22

    Anche a Tivoli sanzioni a discoteca per carenze igieniche Roma, 28 feb. - Maxi controlli dei carabinieri del comando provinciale di Roma nelle discoteche della Capitale e della sua periferia. Stanotte i militari del comando Roma Piazza Venezia hanno sequestrato una discoteca in via Monte Testaccio, zona Ostiense e denunciato i due proprietari, una donna di 50 anni ed un uomo di 55, per aver consentito l`accesso al locale ad un numero di clienti di gran lunga superiore ai limiti stabiliti dalla legge. A Tivoli Terme i Carabinieri della Compagnia Di Tivoli hanno effettuato altri controlli su due locali notturni, una discoteca e un circolo privato frequentato per lo più da cittadini romeni. Con il contributo dei carabinieri del Nas, i militari hanno sanzionato i titolari dei due locali poiché, da ispezioni igienico sanitarie durate tutta la notte, è stata riscontrata la conservazione di alimenti scaduti. Fuori dalle due sale da ballo sono stati controllati, inoltre, 90 giovani e 4 di loro sono stati denunciati per guida in stato d`ebbrezza.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Roma - 43 arresti in 24 ore

    28/02/2010 ore 08:45

    Nelle ultime 24 ore quarantatre persone sono stata arrestate dai Carabinieri perché sorprese a delinquere, tutte in flagranza. Tra queste, 25 gli stranieri fermati sia perché scoperti a spacciare droga in vari quartieri della Capitale sia per furti su autovetture e in negozi.

    Undici sono i pusher trovati in possesso delle rispettive dosi mentre le stavano cedendo ai loro clienti. Altri arresti sono avvenuti a seguito di alcune risse accadute in strada. "Sorvegliati speciali" sono stati i locali notturni e le zone ad essi circostanti dove i militari si sono avvalsi anche del contributo di etilometri e droga-test per scongiurare l'abuso di alcol e droga tra gli automobilisti della notte.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Reggio Calabria - Arrestato un marocchino per rapina

    28/02/2010 ore 13:20

    Un giovane di 24 anni mentre si trovava all'interno della Villa Comunale è stato accerchiato da tre cittadini extracomunitari.

    I tre malviventi dopo aver chiesto soldi al 24enne lo hanno aggredito rapinandolo dei contanti che aveva con sé e del cellulare. L'intervento di una pattuglia del Nucleo Radiomobile ha permesso di rintracciare poco distanteun marocchino che si aggirava con una spranga in mano minacciando i passanti.

    L'uomo è stato subito bloccato dai militari che nel frattempo sono stati raggiunti dalla vittima della rapina che ha riconosciuto il magrebino come uno dei rapinatori che lo avevano aggredito poco prima.

    Sono ora in corso le indagini per rintracciare gli altri due complici.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.
    PREPARO ALLE GLORIE D'ITALIA I NUOVI EROI

  2. #12

    Predefinito

    Roma - Ottocento grammi di hashish sequestrati e due 30enni arrestati

    01/03/2010 Ore 16:40

    In via di Torre Spaccata i Carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato 2 pregiudicati romani per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
    I due, nel corso di un normale controllo, sono stati trovati in possesso di decine di dosi di cocaina e di 800 grammi di hashish.
    Gli arrestati saranno processati per direttissima.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Preziose tele rubate e stoccate in capannone scoperte dai CC

    01/03/2010 10:19

    REGGIO EMILIA, 1 MAR - Non era solo un caseificio in disuso, ma anche un deposito di refurtiva. Lo hanno scoperto i carabinieri di Albinea, nel Reggiano. Vittima del bottino un imprenditore di Scandiano, che è così tornato in possesso di buona parte della refurtiva che i ladri avevano rubato dalla sua abitazione la sera del 2 gennaio. Refurtiva - costituita da una dozzina di tele risalenti al 16/o e 17/o secolo, per un valore di decine di migliaia di euro - che i malviventi, in attesa di ricettatori compiacenti, avevano stoccato in un cascinale che anni fa era adibito a caseificio. I militari proseguono le indagini per risalire sia agli autori del furto che ai responsabili del canale di approvvigionamento delle opere d'arte rubate. Attività svolta in collaborazione con gli specialisti del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bologna.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Nomadi arrestati per furto da CC tra applausi gente

    01/03/2010 12:23
    ASSISI (PERUGIA) 1 MAR - Si stavano arrampicando al secondo piano di una villa di Bastia Umbra ma una donna li ha visti ed ha chiamato i carabinieri che hanno arrestato due nomadi di 33 e 25 anni mentre fuggivano in auto tra gli applausi della gente. Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio. I due ladri con alcune mazze avevano divelto il sistema di allarme della villa e due inferriate. I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Assisi intervenuti con tre gazzelle sono riusciti a bloccarli mentre a bordo di una auto noleggiata a Roma cercavano di fuggire. La vettura è stata fermata nei pressi dello svincolo della statale 75 e la gente, avendo compreso quanto stava accadendo, li ha applauditi. Sono in corso accertamenti per verificare la presenza di un eventuale "basista" in zona. Si tratta infatti di "professionisti" del furto in abitazione tanto che uno di loro, con ben 21 "alias", era stato arrestato per la prima volta per un furto in abitazione a Padova quando aveva solo 14 anni.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    In auto con armi, due ventenni arrestati da CC nel Bolognese

    01/03/2010 16:06

    BOLOGNA, 1 MAR - Avevano in auto una carabina e una pistola due ventenni di Porretta Terme, sull'Appennino bolognese, arrestati la scorsa notte dai carabinieri. I due sono incappati in un normale controllo lungo una strada di campagna: all'alt dei militari sono scesi rapidamente dal veicolo e, approfittando dell'oscurità e portando con sé qualcosa, hanno tentato di dileguarsi nella boscaglia. Dopo un breve inseguimento a piedi sono stati bloccati. I carabinieri hanno così scoperto che gli oggetti che avevano preso dalla macchina erano una carabina e una pistola di grosso calibro, armi regolarmente denunciate per essere detenute in casa, ma non per essere portate al seguito. Un'ipotesi è che sarebbero state utilizzate per andare a caccia di qualche animale nei boschi della zona. I due ventenni, incensurati e residenti nella zona con le famiglie, sono finiti in manette con l'accusa di porto illegale di armi comuni da sparo.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.
    PREPARO ALLE GLORIE D'ITALIA I NUOVI EROI

  3. #13

    Predefinito

    Roma: Carabinieri arrestano pregiudicato romeno in esecuzione mandato Europeo

    02/03/2010 14:03

    Roma, 2 mar. - I carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Centro hanno arrestato un pregiudicato romeno di 38 anni in esecuzione di un mandato d'arresto europeo a fini estradizionali emesso dall'autorita' giudiziaria romena nel settembre scorso. Il ricercato, riconosciuto in patria colpevole dei reati di truffa e lesioni e individuato dai carabinieri nella Capitale durante mirati servizi di ricerca, e' stato associato al carcere di Regina Coeli in attesa del completamento delle pratiche per l'estradizione in Romania.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Sfruttamento prostituzione, droga, estorsione: 17 arresti

    02/03/2010 09:51

    Blitz contro banda italiani,romeni,albanesi in Liguria e Piemonte Roma, 2 mar. - E' in corso una vasta operazione dei carabinieri tra Liguria e Piemonte contro una organizzazione di italiani, albanesi e romeni accusati di sfruttamento della prostituzione, spaccio di droga, estorsione e detenzione di armi da guerra: 17 gli arresti. Dall'alba - spiegano i militari - oltre 100 carabinieri del comando provinciale di Savona, Genova, Torino ed Imperia, sono impegnati nell`esecuzione di 17 misure cautelari in carcere nel contesto dell`indagine denominata "tabula rasa", coordinata dalla procura della repubblica del tribunale di Savona.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Loreto Aprutino (PE) - Arrestati tre pregiudicati per rapina e sequestro di persona

    02/03/2010 ore 12:00

    I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Pescara hanno arrestato, in flagranza del reato di rapina aggravata e sequestro di persona, tre pregiudicati di Pescara.

    Dopo essersi accuratamente appostati, i militari hanno notato un 41enne, già noto alle forze dell'ordine, aggirarsi con fare sospetto nei pressi di un ufficio postale del luogo. Dopo aver effettuato un'attenta ispezione, l'uomo si è allontanato a bordo di un motociclo.

    Pochi minuti dopo due individui si sono introdotti all'interno dell'ufficio postale utilizzando chiavi contraffatte. Effettuato il "colpo", dopo aver legato e imbavagliato gli impiegati, i rapinatori sono usciti ma ad attenderli c'erano i carabinieri che li hanno immediatamente arrestati liberando anche gli impiegati sequestrati all'interno dell'Ufficio.

    Durante una successiva perquisizione sono state rinvenute due pistole scacciacani, le chiavi contraffatte dell'ufficio postale, un'automobile, un motociclo nonchè l'intera refurtiva.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.
    PREPARO ALLE GLORIE D'ITALIA I NUOVI EROI

  4. #14

    Predefinito

    Droga: blitz Carabinieri Pisa, 16 arresti per traffico internazionale

    03/03/2010 08:27

    Pisa, 3 mar. - Nelle prime ore di questa mattina, i carabinieri del Comando provinciale di Pisa, al termine di una complessa attivita' di indagine coordinata dalla Dda di Firenze, hanno dato il via a un blitz antidroga procedendo all'esecuzione di 13 provvedimenti di custodia cautelare in carcere, emessi dal Gip del Tribunale di Firenze, nei confronti di individui di nazionalita' senegalese dimoranti nelle province di Pisa, Milano e Bergamo. Gli extracomunitari, suddivisi in due gruppi criminali organizzati, sono ritenuti responsabili di un traffico internazionale di stupefacenti, in quanto importavano in Italia ingenti quantitativi di cocaina proveniente dal Brasile, dal Senegal e dalla Francia; successivamente provvedevano anche allo spaccio sul territorio nazionale. L'attivita' di indagine aveva gia' permesso agli uomini dei carabinieri di Pisa di arrestare altri 3 senegalesi e di sequestrare 2 chilogrammi di sostanza stupefacente.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Camorra: Carabinieri sequestrano beni per 5 mln euro

    03/03/2010 18:09

    Frosinone, 3 mar. - Beni per circa 5 milioni di euro sono stati sequestrati ieri dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma, in collaborazione con quello del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Frosinone, che hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo emesso dalla Dda di Roma nei confronti di quattro persone, gia' detenute, e di cinque societa' con sedi legali, rispettivamente, a Isola del Liri (Frosinone), Roma, Caivano (Napoli), Piedimonte San Germano e Cassino (Frosinone). Come spiegano i carabinieri di Frosinone, il sequestro si inserisce nell'ambito delle indagini che a febbraio scorso portarono all'operazione 'Ca-Morra' con l'arresto di 40 persone, di cui 31 in carcere e 9 ai domiciliari, tra le province di Roma, Frosinone, Latina, Caserta, Arezzo e Macerata, tutte ritenute appartenenti a un'organizzazione criminale mafiosa collegata al clan dei Casalesi.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Foggia - Arrestati gli esecutori di due omicidi di mafia

    03/03/2010 ore 15:50

    I Carabinieri del locale Comando Provinciale hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di due pregiudicati indiziati di altrettanti distinti omicidi commessi per finalità mafiose.

    In particolare i Carabinieri hanno arrestato un 32enne di Manfredonia perchè ritenuto esecutore materiale di un omicidio avvenuto nel 2001 nel quale rimase ucciso uno degli esponenti di un clan che gestiva lo spaccio di stupefacenti tra le città di Manfredonia (FG) e Monte Sant'Angelo (FG).

    Ad essere colpito dall'ordinanza di custodia anche un 51enne di Foggia, già detenuto presso la Casa Circondariale di Siracusa, ritenuto il responsabile materiale di un omicidio, avvenuto nel 2000, che costò la vita ad un pregiudicato 32enne di Carapelle.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.
    PREPARO ALLE GLORIE D'ITALIA I NUOVI EROI

  5. #15

    Predefinito

    Canosa di Puglia (BA) - Eccezionale sequestro di sostanze stupefancenti: un arresto.

    06/03/2010 ore 11:00

    Eccezionale scoperta dei Carabinieri ieri pomeriggio a Canosa di Puglia. I militari della locale Stazione, infatti, coadiuvati da personale del Nucleo Operativo della Compagnia di Barletta, nel corso di un servizio coordinato a largo raggio hanno effettuato una serie di perquisizioni locali e domiciliari. Nel corso di una di queste, in un box auto sito all'interno del garage di una palazzo di recente costruzione, nei pressi di via Corsica, l'incredibile scoperta: un vero e proprio magazzino della droga, comprendente sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso totale di quasi 80 kg lordi, in parte riposta in sacchi neri di plastica, in parte già pesata e imbustata sottovuoto in decine di sacchetti trasparenti di vario peso, dai 500 grammi ai 5 kg. Ogni sacchetto era corredato da un'etichetta recante a penna il tipo di stupefacente e il peso della sostanza contenuta. Trovati anche alcuni barattoli contenenti centinaia di semini ed una rivista con indicazioni su come coltivare la marijuana, oltre a 50 grammi di hashish. Il box era protetto da un ingegnoso sistema di allarme connesso ad un apparecchio telefonico, isolato esternamente in modo da non far fuoriuscire odori sospetti. All'interno numerosi deodoranti utili a "coprire" le esalazioni dello stupefacente. All'interno del box i Carabinieri hanno rinvenuto anche quasi 20.000 euro in banconote di vario taglio e tutti gli attrezzi necessari a pesare e confezionare la droga: bilancia, calcolatrice, sacchetti, nastro adesivo, etichette adesive bianche, fettuccine e una spillatrice a caldo per saldare i sacchetti sottovuoto. Il garage era nella disponibilità di un giovane, già noto alle Forze dell'Ordine per piccoli precedenti di polizia, un 29enne del luogo, che, tratto in arresto con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato associato presso la casa circondariale di Trani. Il locale e la droga, che venduta al dettaglio avrebbe fruttato circa 800mila euro, sono stati sottoposti a sequestro. Gli inquirenti non escludono che il quantitativo provenga da qualche piantagione illegale di marijuana in agro di Canosa, simile a quella rinvenuta dai Carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Barletta nell'agosto 2008, comprendente 10 serre ed un totale di oltre 15.000 piante per un peso approssimativamente calcolato di 30 tonnellate di droga.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Camorra: clan Esposito, nove arresti dei Carabinieri

    06/03/2010 10:09

    CASTELLAMMARE DI STABIA (NAPOLI), 6 MAR - Nove persone, quattro delle quali ritenute affiliate al clan Esposito, attivo a S. Maria la Carità, sono arrestate questa notte dai carabinieri. Le accuse sono di associazione per delinquere finalizzata a traffico e spaccio di droga. Le indagini sull' organizzazione criminale - condotte dai carabinieri di Castellammare di Stabia e coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli - avevano già portato a sei arresti ed al sequestro di quantitativi di droga destinati alla vendita nell' area stabiese.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Riciclaggio: Ros sequestrano diamanti per 4 mln euro a Roma.

    05/03/2010 19:35

    ROMA, 5 MAR - Un deposito di diamanti per un valore stimato di circa 4 milioni di euro è stato localizzato dai Carabinieri del Ros all'interno di un doppio fondo della cassaforte della gioielleria di Piazza Campo dei Fiori di cui, nei giorni scorsi, la Procura distrettuale antimafia di Roma, coordinata da Giancarlo Capaldo, aveva ottenuto il sequestro dal gip presso il Tribunale di Roma, Aldo Morgigni. I diamanti, per oltre 150 carati, sono stati rinvenuti insieme ad altri preziosi ed a denaro contante per alcune migliaia di euro. Le indagini del Ros nell'ambito dell'inchiesta sul riciclaggio avevano infatti accertato come gli ingentissimi capitali illegali riciclati all'estero dal sodalizio, venissero recuperati attraverso istituti di credito svizzeri, lussemburghesi e sammarinesi per essere reinvestiti nel settore dei diamanti. Le pietre preziose, in particolare, venivano estratte in Uganda, lavorate in laboratori dell'Estremo Oriente e commercializzate nella Capitale attraverso una serie di gioiellerie 'controllate', con la completa reintegrazione dei cespiti nel circuito economico legale.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.
    PREPARO ALLE GLORIE D'ITALIA I NUOVI EROI

  6. #16

    Predefinito

    Roma - Duro colpo alla 'mala' romana: sequestrati immobili per milioni di euro

    09/03/2010 ore 09:15

    Sequestri, tra Roma e l'Abruzzo, per una decina di milioni di euro ad affiliati e prestanome vicini a un boss della malavita romana, li stanno eseguendo dalle prime luci dell'alba i Carabinieri di Ostia, disposti dal Tribunale di Roma, a seguito di richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma.

    Si tratta di un duro colpo al patrimonio dell'organizzazione, accumulato grazie ad anni di attività illecite, consistente in appartamenti e ville, un supermercato, una lavanderia, pizzerie, box auto, quote di società che gestiscono un'autofficina e due ristoranti e varie autovetture. Il sequestro di beni immobili riguarda anche la villa bunker dove abita la famiglia del boss.

    L'attività investigativa dei Carabinieri di Ostia si è sviluppata nell'ambito di un'operazione che aveva già consentito di disarticolare un sodalizio criminale che, ben strutturato importava dall'estero ingenti quantitativi di cocaina.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Bulgaro ricercato da 8 anni faceva portinaio a Milano, arrestato

    09/03/2010 10:41

    Milano, 9 mar. - Dall'agosto del 2002 era ricercato in 192 paesi dalla polizia spagnola perche' ritenuto responsabile di omicidio e violenza sessuale. Lui, un latitante internazionale bulgaro si era rifugiato da 5 anni a Milano dove, sotto falsa identita', faceva il portinaio in un condominio signorile della citta'. Il blitz dei carabinieri della compagnia Duomo, in stretta collaborazione con l'Interpol, e' scattato alle prime ore dell'alba di ieri proprio mentre il ricercato stava iniziando a lavorare. Maggiori dettagli sull'operazione verranno diffusi durante la conferenza stampa che si terra' alle 12 nella Caserma di via Moscova a Milano.


    Dal sito dell'Arma dei carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Nas, Carabinieri diplomati assaggiatori olio extra vergine

    09/03/2010 08:34

    Roma, 9 mar - Questa mattina a Roma, presso la sede dell'Unaprol, si tiene la cerimonia di consegna dei diplomi di assaggiatori di olio extra vergine di oliva a 20 carabinieri dei Nuclei Antisofisticazioni e Sanità. Interverranno il comandante dei Nas, generale di Brigata Cosimo Piccinno e il presidente di Unaprol Massimo Gargano. Prenderanno parte all'evento ufficiali, sottoufficiali e militari dell'Arma, dirigenti di Mipaaf, Agea, Agecontrol, Regione Lazio, Arsial, Apol e del Consorzio Olivicolo Italiano. La consegna dei diplomi di esperti assaggiatori di olio extra vergine di oliva ai carabinieri conclude i lavori di un corso di secondo grado realizzato da Unaprol con la collaborazione di Apol Lazio che si aggiunge ad uno di primo grado, organizzato nel 2008, entrambi finalizzati all'iscrizione dei carabinieri nell'albo nazionale degli assaggiatori degli oli di oliva e a rafforzare la capacità di contrasto dell'Arma dei carabinieri nella lotta alle frodi nel settore agroalimentare. Durante la cerimonia sarà inoltre fatto il punto sulla situazione del comparto olivicolo e sulla lotta alle sofisticazioni nel settore dell'olio extra vergine di oliva made in Italy.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.

    ---------------------Aggiornamento----------------------------

    Roma - Carabiniere libero dal servizio sorprende i ladri e ne consente l'arresto

    09/03/2010 ore 11:35

    Stavano per scassinare la saracinesca di una tabaccheria ma a rovinare i loro piani è stato un Carabiniere del Nucleo Radiomobile di Roma, libero dal servizio ed in abiti civili, che li ha scoperti ed è intervenuto per bloccarli.

    Protagonisti della vicenda sono cinque pregiudicati romeni di età compresa tra i 20 ed i 29 anni che, "armati" di cesoie e trapani, stavano per svaligiare l'esercizio. Il Carabiniere li ha messi in fuga ed ha immediatamente chiesto rinforzi al 112, fornendo la direzione in cui la banda si era diretta a bordo di un'auto. Nella zona sono sopraggiunte numerose autoradio del Nucleo Radiomobile di Roma che, dopo un breve inseguimento, sono riuscite a bloccare i fuggitivi.

    Nell'auto usata per la fuga i militari hanno rinvenuto numerosi arnesi per lo scasso che sono stati sequestrati. I ladri avevano abbandonato anche un'altra auto nei pressi della tabaccheria: nell'abitacolo i Carabinieri hanno rinvenuto scatoloni rinforzati con del nastro da imballaggio, che sarebbero serviti per caricare la refurtiva, una mazza in ferro, cesoie, trapani, un arnese in acciaio con punta a taglio e guanti.

    I romeni sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.


    Dal sito dell'Arma dei Carabinieri.
    PREPARO ALLE GLORIE D'ITALIA I NUOVI EROI

  7. #17
    Caporale
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    225

    Predefinito bel colpo dell'Arma!

    In limousine con i soldi della “coca”
    Rifornivano il Sudmilano, arrestati

    (22 giugno) Due appartamenti, due Bmw 530, una limousine Lincoln e un conto corrente. E poi un chilo e mezzo di cocaina, due pistole, oltre ad assegni e cellulari. È quanto hanno sequestrato i carabinieri nel blitz con cui hanno smantellato un’organizzazione internazionale specializzata nel traffico di cocaina per il mercato milanese, nell’ambito del quale sono finite in manette tre persone residenti nel nostro territorio. Tutti beni di lusso che danno un’idea delle dimensioni del traffico di droga gestito dall’organizzazione.
    A Paullo è stato arrestato un 42enne italiano, mentre l’ordine di cattura ha raggiunto un altro italiano in una comunità di Cornovecchio. Stesso provvedimento anche per un cittadino dell’Ecuador residente a San Giuliano Milanese, che però si trovava già a San Vittore.
    L’operazione, denominata “Saturno”, in un anno di indagini ha portato all’arresto di 23 persone in totale, mentre altre 3 sono ancora ricercate.
    La droga arrivava direttamente dall’Ecuador, poi veniva divisa tra i soci (peruviani, albanesi, cittadini dell’Ecuador e italiani), che la vendevano o direttamente o attraverso intermediari.

    c'è quì qualche partecipante dell'operazione?

  8. #18
    Maresciallo L'avatar di mattia580
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Lazio.
    Messaggi
    999

    Predefinito

    C'è da ringraziare anche la finanza che ha partecipato a questo blitz.
    Dovresti scrivere il link da dove hai fatto il copia e incolla, e aggiungere un tuo commento personale
    "SALUS REI PUBLICAE SUPREMA LEX ESTO"

  9. #19
    Maresciallo L'avatar di carabiniere
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    gorizia
    Messaggi
    679

    Predefinito Operazioni dell' Arma dei Carabinieri

    Come i cugini della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, apro il topic dedicato alle operazioni di polizia dell' Arma dei Carabinieri. Prego i moderatori dei mettere in evidenza!

    Mi raccomando, nel postare le notizie di scrivere sempre la fonte!



    Camorra, arrestato il boss Umberto Onda
    Un alto duro colpo a “‘O Sistema” descritto da Roberto Saviano nel suo “Gomorra” e con cui l’Italia da anni combatte una dura lotta. La Camorra questa mattina s’è vista arrestare da parte dei Carabinieri di Napoli il boss Umberto Onda, considerato tra i più pericolosi latitanti dell’antistato campano.

    Umberto Onda
    38 anni, Umberto Onda è considerato il capo del clan camorristico dei Gionta operante a Torre Annunziata ed è latitante dal 2007. E’ nell’elenco dei 100 ricercati più pericolosi d’Italia e questa mattina i Carabinieri gli hanno messo le manette intorno ai polsi. Ad Onda sono stati notificati tre provvedimenti restrittivi: un’ordinanza di custodia cautelare in carcere conseguente ad una condanna del 2007 a 17 anni di reclusione per associazione mafiosa, omicidio, rapina e ricettazione, e due ordinanza, rispettivamente del 2008 e del 2009, per associazione mafiosa ed estorsioni e per estorsioni e violazione della legge sulle sostanze stupefacenti.
    Onda è stato bloccato e arrestato dai Carabinieri a Brindisi, mentre sbarcava da un traghetto proveniente dalla Grecia. Ai militari che lo hanno fermato, l’uomo ha mostrato dei documenti falsi. Quando poi è stato riconosciuto da alcuni carabinieri di Napoli, Onda, privo di armi, non ha opposto resistenza e si è consegnato alle Forze dell’Ordine. Stando a prime ricostruzioni dei Carabinieri, è altamente probabile che l’uomo abbia trascorso l’ultima parte della sua latitanza in Grecia.
    Il clan dei Gionta appare per la prima volta nelle cronache italiane agli inizi degli anni Ottanta, quando Valentino Gionta, “ambulante ittico” di Torre Annunziata, stringe legami con la mafia siciliana e con il clan Nuvoletta di Marano, sodalizzando tra loro per combattere il potere di Raffaele Cutolo. E’ così, infatti, che l’11 settembre 1981 i Gionta fanno piazza pulita dei capi di zona di Cutolo, Salvatore Montella e Umberto Cirillo. Inizialmente si concentrano sul contrabbando di sigarette e sul mercato ittico, riuscendo col tempo a costruire una vera e propria “holding” che permetterà loro di interessarsi anche al traffico di eroina. Per questo motivo iniziano i conflitti con il clan di Antonio Bardellino e di Carmine Alfieri, che condurranno alla “strage di sant’Alessandro“, il 26 agosto 1984.
    A commentare l’arresto è subito intervenuto il Ministro dell’Interno, Roberto Maroni, che ha lodato l’operato dei Carabinieri presso il Comandante Generale dell’Arma, Leonardo Gallitelli: “La cattura di Onda è un altro grande successo dello Stato contro la camorra che si aggiunge ai numerosi di questi giorni”.
    Notizia d' apertura dei principali telegiornali....
    da newnotizie.com

    Post spostato in un Topic già esistente. (GIULIUS)
    Ultima modifica di GIULIUS; 12-10-10 alle 20: 58
    Nei Secoli Fedele

  10. #20

    Predefinito

    (AGI) - Messina, 12 ott. - Un uomo che ha tentato di suicidarsi gettandosi in mare con una bombola di gas da 40 chili legata al collo e' stato salvato dai carabinieri a Messina. L'uomo era stato notato aggirarsi sulla spiaggia di Acqualadrone con la bombola e qualcuno ha avvertito il 112. Quando i militari sono arrivati sul posto, si era gia' tuffato e annaspava tra le onde. A soccorrerlo e a portarlo a terra e' stato l'equipaggio di una motovedetta dei carabinieri, frattanto allertata. L'aspirante suicida, di 53 anni, e' stato trasportato nell'ospedale Papardo. (AGI) Rap

    Dal sito dei Carabinieri

Pagina 2 di 12 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •