Pagina 2 di 37 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 369

Discussione: Ruoli Tecnici Polizia di Stato - Settore Tecnico - Scientifico

  1. #11
    Soldato L'avatar di mpeca
    Data Registrazione
    May 2008
    LocalitÓ
    Vicenza (per il momento)
    Messaggi
    1

    Predefinito

    Ciao a tutti e grazie per la cortesia.
    Mi interessa sapere se e' previsto un concorso per Operatore, Vice revisore o Vice perito dell'area tecnica o professionale della Polizia.
    Ho gia' dato un'occhiata al sito della Polizia ed ho visto che c'e' una selezione per congiunti del personale della Polizia. Non sono in questa situazione, percio' non mi interessa.

    Grazie.

  2. #12
    Soldato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    56

    Predefinito

    Ciao Giuseppe, effettivamente ho letto anch'io in Internet di varie proposte di riordino dei ruoli tecnici... Il pretesto effettivamente era quello che hai detto tu: sono passati quasi 30 anni dalla riforma e, dal punto di vista tecnologico, sono un'eternità... Internet, ad esempio, nell'81 non esisteva nemmeno ed è nato nei primi anni '90 per poi diffondersi sempre più negli anni successivi... Si parlava anche del problema opposto, ovvero di ruoli che esistevano allora e che non esistono ora, ma su questo non saprei dire nulla, forse tu che sei un appartenente puoi dire di più... Tra le proposte, comunque, c'era anche quella di rinominare i gradi degli appartenenti ai ruoli tecnici assegnando lo stesso nome del corrispondente grado operativo seguito da "tecnico": l'operatore diventerebbe quindi agente tecnico, il perito diventerebbe ispettore tecnico... Fatto curioso, un direttore tecnico diverrebbe un commissario tecnico, come l'allenatore della nazionale ...
    Riallacciandomi al discorso di 39°corsoAS, avrei poi una domanda da farvi riguardo l'istituzione dei ruoli tecnici... Nella Polizia di Stato, c'è appunto una distinzione tra il ruolo ordinario e il ruolo tecnico... Nell'Arma e nella Guardia di Finanza no... Questo cosa comporta? Chi svolge le mansioni tecniche nei CC e nella GdF? Ho visto, ad esempio, che nei CC e nella GdF vengono banditi concorsi per Ufficiali nel ruolo tecnico logistico, l'equivalente del direttore tecnico in polizia (correggetemi se sbaglio)... Ma questi sono rispettivamente carabinieri e finanzieri a tutti gli effetti o, come i tecnici poliziotti, sono soggetti a limitazioni di poteri di polizia giudiziaria?
    Secondo voi, quali vantaggi e svantaggi può comportare una divisione dell'organico in ordinario e tecnico?

  3. #13
    39░corsoAS
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alex Visualizza Messaggio
    Riallacciandomi al discorso di 39°corsoAS, avrei poi una domanda da farvi riguardo l'istituzione dei ruoli tecnici... Nella Polizia di Stato, c'è appunto una distinzione tra il ruolo ordinario e il ruolo tecnico... Nell'Arma e nella Guardia di Finanza no... Questo cosa comporta? Chi svolge le mansioni tecniche nei CC e nella GdF?
    Nell'Arma le mansioni tecniche vengono svolte da un qualsiasi militare (ispettore, sovrintendente, appuntato e carabiniere) purchè specializzato ijn ambito istituzionale (trasmissioni, vettovagliamento, motorizzazione, ecc.) o in possesso di titolo di studio conseguito in ambito civile (infermiere professionale, radiologo, odontotecnico, ragioniere, ecc.).

    Questo, comunque, avviene anche nelle altre Forze Armate. Nell'Esercito, ad esempio, esistono gli ufficiali del Corpo di Commissariato ed Amministrazione ma non i marescialli, sergenti e truppa.

    In parte, avviene anche nella Polizia di Stato. Esistono appartenenti al ruolo ordinario che assolvono funzioni tecniche e professionali perchè, a suo tempo, non hanno voluto transitare nel ruolo tecnico (ad. esempio: ispettori in possesso del titolo di infermiere professionale impiegati nelle Sale Mediche).

    Ho visto, ad esempio, che nei CC e nella GdF vengono banditi concorsi per Ufficiali nel ruolo tecnico logistico, l'equivalente del direttore tecnico in polizia (correggetemi se sbaglio)... Ma questi sono rispettivamente carabinieri e finanzieri a tutti gli effetti o, come i tecnici poliziotti, sono soggetti a limitazioni di poteri di polizia giudiziaria?
    Gli ufficiali del RTL non hanno alcuna limitazione in termini di poteri di P.G..
    hanno, però, una diversa progressione di carriera e possono ricoprire solo determinati incarichi.

    Secondo voi, quali vantaggi e svantaggi può comportare una divisione dell'organico in ordinario e tecnico?
    Per carità! Mi auguro che nell'Arma non vengano istituiti questi ruoli.

  4. #14

    Predefinito

    Prima della riforma del 1981 il Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza funzionava, più o meno, come tutte le altre FF.PP o FF.OO.

    Unico Ruolo militare che poteva autogestirsi grazie alle Guardie "tuttofare":calzolai, carrozzieri, sarti, etc.
    Il problema era che i "tuttofare", venivano spesso distolti dai loro compiti "tecnici" per essere impiegati nei più svariati servizi: OP. piantonamenti, volanti, etc.
    Necessitava, svincolare queste guardie, da questi servizi d'Istituto "generici" e lasciargli espletare esclusivamente mansioni tecniche.
    Il discorso filava!
    Gli limitiamo le funzioni, così non possono prelevarli per altri servizi...pensarono.
    Fu creato il Ruolo Tecnico.
    Al personale che espletava mansioni tecniche fino a quel momento fu data la possibilità di transitare nel nuovo ruolo o di tornare ai compiti ordinari. All'inizio ci fu un pò di scetticismo da parti dei colleghi, in quanto si vociverava di possibili riduzioni dell'indennità pensionabile, cosa mai avveratasi.
    Nelle more che gli Uffici "tecnici" venissero gestiti interamente dal personale preposto, potevano starci anche gli ordinari.

    Dopo 30 anni, siamo nella stessa e identica situazione!
    Praticamente il Ruolo tecnico è stato abbandonato a se stesso, nell'incertezza.
    Altra assurdità fù quella di fare un decreto secondo il quale, il personale ordinario non più pienamente idoneo, poteva transitare nel ruolo tecnico.

    Così oggi succede che per accedere nel ruolo tecnico tramite concorso esterno, l'aspirante deve possedere l'idoneità incondizionata al servizio, poi, una volta in servizio, si ritrova a lavorare con colleghi quasi riformati!

    A causa di tutti questi strani passaggi, il ruolo tecnico è diventato una sorta di calderone dove c'è dentro di tutto...

    nei CC e nella GdF vengono banditi concorsi per Ufficiali nel ruolo tecnico logistico, l'equivalente del direttore tecnico in polizia (correggetemi se sbaglio)...
    Non sbagli. Per ciò che concerne, però, sottufficiali e truppa, ne i CC ne i Finanzieri vivono una brillante situazione: facendo l'esempio degli infermieri, ti posso dire che in polizia non ci viene riconosciuta la laurea (il ruolo parte da vice sovrintendente), nei CC e GDF gli infermieri entrano da carabiniere/finanziere semplice e poi, chi sta nella sala medica lo fa solo su base volontaria.

  5. #15
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    LocalitÓ
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Giuseppe non mi dire nulla !.
    All'epoca si chiamava "minuto mantenimento".
    Ben venga gente come te, specializzata davvero e non improvvisata come era una volta.

  6. #16

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FRANCODUE Visualizza Messaggio
    Giuseppe non mi dire nulla !.
    All'epoca si chiamava "minuto mantenimento".
    Ben venga gente come te, specializzata davvero e non improvvisata come era una volta.
    GiÓ Franco! Per˛, devo dire che se la specializzazione fosse veramente considerata, retribuita e riconosciuta tramite il grado la cosa andrebbe mooooolto meglio!

    Poi, se ci fosse una veria riforma dei ruoli sarebbe fantastico.

  7. #17
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2008
    LocalitÓ
    Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
    Messaggi
    26,710

    Predefinito

    Sono pienamente daccordo con te.

  8. #18
    Soldato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    56

    Predefinito

    Scusate ma l'ultimo punto non mi è chiaro... Giuseppe, perchè dici che in polizia non viene riconosciuta la laurea? I requisiti d'accesso alle varie qualifiche non si distinguono proprio in base al titolo di studio? (terza media per gli operatori, diploma per i periti e laurea specialistica per i direttori tecnici)...
    Comunque sono d'accordo con te, effettivamente la tecnologia corre velocissima, pochi anni possono significare l'introduzione di una nuova tecnologia, figuriamoci quasi 30 anni... E, purtroppo, migliora anche la tecnologia a disposizione del crimine e, di conseguenza, i reati di tipo telematico... E' necessario quindi che le forze dell'ordine siano all'avanguardia dal punto di vista tecnologico... Se il ruolo tecnico è stato abbandonato a se stesso, allora ben venga una riforma del ruolo tecnico per una polizia moderna e tecnologica...
    Per curiosità, la riforma che si stava pensando prima che cadesse il Governo Prodi cosa prevedeva?
    Restando in tema, scusate se insisto sulla polizia postale ma credo sia uno dei reparti più adatti a chi piace l'informatica... Mi pare di aver capito che per entrare in polizia postale bisogna prima entrare in polizia in uno dei modi possibili e poi fare richiesta di trasferimento alla polizia postale... Confermate? E comunque sia, in polizia postale possono essere assegnati anche appartenenti al ruolo tecnico?
    Oltre alla polizia postale, in quali altri reparti possono essere assegnati degli informatici?

    Grazie...

  9. #19

    Predefinito

    perchŔ dici che in polizia non viene riconosciuta la laurea?
    Semplicemente perchŔ nel mio caso non l'ha riconosciuta: Ha limitato il concorso ai soli aventi titolo, poi, non ha considerato il titolo

    I titoli necessari per accedere in Polizia sono:
    - Licenza media per operatore/agente e revisore/sovrintendente (l'operatore/agente dopo 4 anni pu˛ partecipare al concorso per vice revisore/vice sovrintendente)

    - Diploma di maturitÓ per perito/ispettore

    - Laurea per direttore tecnico/commissario.

    Io pur essendo in possesso di una Laurea (richiestami per fare il concorso)sono stato inquadrato, dopo un anno di corso, fra i revisori (titolo di studio richiesto terza media)

    Per curiositÓ, la riforma che si stava pensando prima che cadesse il Governo Prodi cosa prevedeva?
    - Cambio denominazioni: es. operatore-----------> agente tecnico;
    - Cambio colore tesserino: attualmente grigio per i tecnici e giallo per i medici dovrebbe prendere i normali colori dei ruoli ordinari;
    - Eliminazione delle limitazioni di PG e PS: gli appartenenti ai RR.TT diventeranno Agenti di PG e PS a tutto campo e Ufficiali di PG e PS per i reati di specifica competenza.
    - Altre qusquiglie.

    Per entrare in Polizia Postale devi entrare prima in Polizia, poi, chiedere il trasferimento.

  10. #20

    Predefinito

    Buonasera a tutti,a novembre mi dovrei laureare in INGEGNERIA MECCANICA,quella di tre anni,volevo sapere se con queto titolo potevo entrare in polizia...poi alcune domande:
    1)ma come ruolo tecnico o ordinario?
    2)mi serve pure la laurea di altri 2 anni o no lo posso provare con quella di 3?
    3)Che grado acquisirei una volta vinto il concorso?
    4)Ogni quanto esce il concorso e dove posso trovarne il bando una volta uscito?
    5)Quanto ammonta lo stipendio mensile?

    GRAZIE
    W LA POLIZIA E LE FORZE CHE CI DIFENDONO OGNI GIORNO E SEMPRE W

    W L'ITALIA W

Pagina 2 di 37 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •