Pagina 315 di 2271 PrimaPrima ... 2152653053133143153163173253654158151315 ... UltimaUltima
Risultati da 3,141 a 3,150 di 22710

Discussione: LEGIONE STRANIERA - Informazioni e discussione generale

  1. #3141
    Bannato
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    266

    Predefinito

    mia mamma mi ha detto che se mi ammazzano lei soldi per pagarmi il funerale non ne ha,e mio padre si e' domandato perche' quando ero piccolo non mi ha affogato nella vasca

  2. #3142
    Capitano L'avatar di joenna
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Somewhere
    Messaggi
    2,618

    Predefinito

    hahahaha... mio padre si deve ancora dare una ragione del perchè non farò il dentista... figurarsi de gli parlassi seriamente della legione. E poi ho solo diciassette anni, quindi prima di pensarci seriamente voglio innanzitutto servire il mio paese, essere imbarcato un po' di volte, girare il mondo. E se alla fine vorrò dare un senso alla mia vita, un senso vero, penserò alla legione. Ma ora sono troppo giovane.
    Non chi comincia ma quel che persevera

  3. #3143
    Moderatore L'avatar di Orange
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Francia - Orange
    Messaggi
    6,590

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da TorciaUmana Visualizza Messaggio
    Senti, Orange, lo so che sono uno str**zo rompipalle e, nei tuoi specifici confronti, un pò ficcanaso, ma.. che fine fecero poi quei soldi?
    E, al di là dell' aspetto prettamente materialistico della vicenda, facesti poi qualcosa di specifico per sdebitarti con tale ufficiale?
    Domanda molto interessante.
    Quell'uomo mi aveva dato fiducia e mi aveva trattato da uomo.
    I soldi? Siccome non li avevo utilizzati, quando sono rientrato li ho restituiti.
    Come mi sono sdebidato?
    Facendo il mio dovere, eseguendo il lavoro da fare con la preoccupazione dei minimi particolari, comportandomi in modo che lui sapesse che in qualsiasi occasione, non avrebbe dovuto girarsi per vedere se ero con lui. Non avrei mai potuto deluderlo né abbandonarlo, e lui lo sapeva, e penso che la fedeltà assoluta sia un qualche cosa a cui ogni ufficiale aspira.
    Un aneddoto : durante uno stage alquanto duro di combattimento in montagna, io ero il suo trasmettitore, quindi sempre a contatto strettissimo.
    Già dalla prima settimana, mi ero fatto una vescica parecchio grossa dietro il tallone d'achille destro, proprio all'altezza del tendine. La seconda settimana di stage, ho provato a rappezzarmi al meglio, senza chiedere di marcare visita, altrimenti avrei probabilmente dovuto lasciar perdere la fine dello stage, perché i medici del reggimento dell'esercito regolare mi avrebbero fatto smettere di portare gli scarponi da montagna. Alla fine della seconda settimana, abbiamo fatto l'esercitazione finale su due giorni, con marcia, scalata, combattimento e marcia di esfiltrazione (si dice cosi'?). E' stato duro duro: la vescica era diventata una piaga aperta che spurgava, puzzava, e tutto il tallone ed il polpaccio e lo stinco destro erano di un rosso scuro viola e facevano male. Alla fine della seconda giornata, eravamo arrivati all'ultima scalata da fare prima di raggiungere i veicoli che ci avrebbero riportati in caserma. Ogni tanto, perdevo il contatto con il capitano, ed una volta mi ha detto "Pedro, hai la radio ed ho bisogno di te." Quando siamo arrivati alla fine, il capitano si é girato verso di me e mi ha detto che andava tutto bene e che avevamo finito. Meccanicamente gli ho chiesto conferma se aveva ancora bisogno di me. Nel momento in cui mi ha detto di no, ho lasciato che il mio cervello ascoltasse ancora il dolore che tormentava il mio corpo e sono svenuto. A costo di andare su con i denti, non avrei voluto lasciarlo mai!
    (tra parentesi giusto per dire che sono stato evacuato in ambulanza ed ho fatto una settimana di ospedale perché la vescica si era infettata, e l'infezione era partita lungo la gamba ed arrivava sotto al ginocchio)

    Durante i combattimenti di quattro mesi in Repubblica Centro Africana, ero il suo trasmettitore, ed anche li' abbiamo fatto delle cose insieme, per cui il mio capitano sapeva che mai e poi mai lo avrei lasciato in difficoltà, e lo avrei seguito in ogni caso. Si era creata una grossa complicità!
    Una volta durante uno scontro a fuoco, si era tolto l'elmetto per mettere il Kepi', dicendo che il nemico di fronte avrebbe capito di avere a che fare con degli uomini che non temono la morte. Al che mi sono tolto l'elmetto anche io ed ho messo il berretto verde, dicendogli che per fare paura al nemico non serviva un ufficiale (il kepi') ma ci voleva un legionario (il berretto verde)

    Un uomo veramente speciale. Umile, coraggioso, vero. Terminati i combattimenti a Bangui, aveva fatto delle cose per cui é stato decorato della Legion d'Onore, una medaglia di un valore enorme, per meriti di guerra.
    Quando ha finito il suo comando ed é stato trasferito, gli ho mandato gli auguri di Natale a Parigi dove era stato assegnato allo stato maggiore. Dopo qualche giorno ho ricevuto la sua risposta, in una grande busta dove mi aveva mandato la lettera di attribuzione della sua Legion d'Onore, dicendo che la sua decorazione mi apparteneva di diritto!!

    Un grande ufficiale e un grande uomo.
    Ultima modifica di Orange; 01-09-09 alle 14: 36

  4. #3144

    Predefinito

    mamma mia.. sn cose ke restando dietro il computer e nella realtà d tutti i giorni (parlo della mia naturalmente) non concepirò mai
    La paura non altro che una cresciuta percezione delle cose

    Il dolore serve a farci capire che siamo ancora vivi

  5. #3145
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    104

    Predefinito

    A me ieri mia sorella si è messa a piangere..e anche la mia tipa ieri mattina tutti a piangere...dovevo partire oggi per Nizza ma qualcuno lassù ha deciso che oggi non dovevo partire..in poche parole ieri sera mi ero detto"andiamo al bacomat a prendere qualche soldo in più per domani ,se magari ho qualche dente che non va a Nizza mi avvisano ,vado in ospedale e con quei soldi in più me lo faccio mttere apposto"e sono andato in pullman(al bancomat)..stavo per scendere quando quel TESTA DI ***** di guidatore apre le porte 2 secondi prima che si fermasse e booom la porta in pieno sul ginocchio..si è gonfiato come la mia testa..è assurdo a quest'ora ero a Nizza è assurdo ero a Nizza davanti a qualche legionario!! mo per almeno 2-3 giorni non posso che se no nel test della corra me la rompo la gamba,a malapena cammino ora..assurdo che nervoso!!!ero a Nizza .......destino?mah

  6. #3146
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    104

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Orange Visualizza Messaggio
    Domanda molto interessante.
    Quell'uomo mi aveva dato fiducia e mi aveva trattato da uomo.
    I soldi? Siccome non li avevo utilizzati, quando sono rientrato li ho restituiti.
    Come mi sono sdebidato?
    Facendo il mio dovere, eseguendo il lavoro da fare con la preoccupazione dei minimi particolari, comportandomi in modo che lui sapesse che in qualsiasi occasione, non avrebbe dovuto girarsi per vedere se ero con lui. Non avrei mai potuto deluderlo né abbandonarlo, e lui lo sapeva, e penso che la fedeltà assoluta sia un qualche cosa a cui ogni ufficiale aspira.
    Un aneddoto : durante uno stage alquanto duro di combattimento in montagna, io ero il suo trasmettitore, quindi sempre a contatto strettissimo.
    Già dalla prima settimana, mi ero fatto una vescica parecchio grossa dietro il tallone d'achille destro, proprio all'altezza del tendine. La seconda settimana di stage, ho provato a rappezzarmi al meglio, senza chiedere di marcare visita, altrimenti avrei probabilmente dovuto lasciar perdere la fine dello stage, perché i medici del reggimento dell'esercito regolare mi avrebbero fatto smettere di portare gli scarponi da montagna. Alla fine della seconda settimana, abbiamo fatto l'esercitazione finale su due giorni, con marcia, scalata, combattimento e marcia di esfiltrazione (si dice cosi'?). E' stato duro duro: la vescica era diventata una piaga aperta che spurgava, puzzava, e tutto il tallone ed il polpaccio e lo stinco destro erano di un rosso scuro viola e facevano male. Alla fine della seconda giornata, eravamo arrivati all'ultima scalata da fare prima di raggiungere i veicoli che ci avrebbero riportati in caserma. Ogni tanto, perdevo il contatto con il capitano, ed una volta mi ha detto "Pedro, hai la radio ed ho bisogno di te." Quando siamo arrivati alla fine, il capitano si é girato verso di me e mi ha detto che andava tutto bene e che avevamo finito. Meccanicamente gli ho chiesto conferma se aveva ancora bisogno di me. Nel momento in cui mi ha detto di no, ho lasciato che il mio cervello ascoltasse ancora il dolore che tormentava il mio corpo e sono svenuto. A costo di andare su con i denti, non avrei voluto lasciarlo mai!
    (tra parentesi giusto per dire che sono stato evacuato in ambulanza ed ho fatto una settimana di ospedale perché la vescica si era infettata, e l'infezione era partita lungo la gamba ed arrivava sotto al ginocchio)

    Durante i combattimenti di quattro mesi in Repubblica Centro Africana, ero il suo trasmettitore, ed anche li' abbiamo fatto delle cose insieme, per cui il mio capitano sapeva che mai e poi mai lo avrei lasciato in difficoltà, e lo avrei seguito in ogni caso. Si era creata una grossa complicità!
    Una volta durante uno scontro a fuoco, si era tolto l'elmetto per mettere il Kepi', dicendo che il nemico di fronte avrebbe capito di avere a che fare con degli uomini che non temono la morte. Al che mi sono tolto l'elmetto anche io ed ho messo il berretto verde, dicendogli che per fare paura al nemico non serviva un ufficiale (il kepi') ma ci voleva un legionario (il berretto verde)

    Un uomo veramente speciale. Umile, coraggioso, vero. Terminati i combattimenti a Bangui, aveva fatto delle cose per cui é stato decorato della Legion d'Onore, una medaglia di un valore enorme, per meriti di guerra.
    Quando ha finito il suo comando ed é stato trasferito, gli ho mandato gli auguri di Natale a Parigi dove era stato assegnato allo stato maggiore. Dopo qualche giorno ho ricevuto la sua risposta, in una grande busta dove mi aveva mandato la lettera di attribuzione della sua Legion d'Onore, dicendo che la sua decorazione mi apparteneva di diritto!!

    Un grande ufficiale e un grande uomo.
    stupenda tutta la storia..questo dimostra che in legione si è tutti fratelli..aspettiamo tutti con ansia l'uscita del libro..

  7. #3147

    Predefinito

    flulla.. ke sfiga!!! auhieuha
    La paura non altro che una cresciuta percezione delle cose

    Il dolore serve a farci capire che siamo ancora vivi

  8. #3148
    Maresciallo L'avatar di Dieg0-87
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    512

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Orange Visualizza Messaggio
    Domanda molto interessante.
    Quell'uomo mi aveva dato fiducia e mi aveva trattato da uomo.
    I soldi? Siccome non li avevo utilizzati, quando sono rientrato li ho restituiti.
    Come mi sono sdebidato?
    Facendo il mio dovere, eseguendo il lavoro da fare con la preoccupazione dei minimi particolari, comportandomi in modo che lui sapesse che in qualsiasi occasione, non avrebbe dovuto girarsi per vedere se ero con lui. Non avrei mai potuto deluderlo né abbandonarlo, e lui lo sapeva, e penso che la fedeltà assoluta sia un qualche cosa a cui ogni ufficiale aspira.
    Un aneddoto : durante uno stage alquanto duro di combattimento in montagna, io ero il suo trasmettitore, quindi sempre a contatto strettissimo.
    Già dalla prima settimana, mi ero fatto una vescica parecchio grossa dietro il tallone d'achille destro, proprio all'altezza del tendine. La seconda settimana di stage, ho provato a rappezzarmi al meglio, senza chiedere di marcare visita, altrimenti avrei probabilmente dovuto lasciar perdere la fine dello stage, perché i medici del reggimento dell'esercito regolare mi avrebbero fatto smettere di portare gli scarponi da montagna. Alla fine della seconda settimana, abbiamo fatto l'esercitazione finale su due giorni, con marcia, scalata, combattimento e marcia di esfiltrazione (si dice cosi'?). E' stato duro duro: la vescica era diventata una piaga aperta che spurgava, puzzava, e tutto il tallone ed il polpaccio e lo stinco destro erano di un rosso scuro viola e facevano male. Alla fine della seconda giornata, eravamo arrivati all'ultima scalata da fare prima di raggiungere i veicoli che ci avrebbero riportati in caserma. Ogni tanto, perdevo il contatto con il capitano, ed una volta mi ha detto "Pedro, hai la radio ed ho bisogno di te." Quando siamo arrivati alla fine, il capitano si é girato verso di me e mi ha detto che andava tutto bene e che avevamo finito. Meccanicamente gli ho chiesto conferma se aveva ancora bisogno di me. Nel momento in cui mi ha detto di no, ho lasciato che il mio cervello ascoltasse ancora il dolore che tormentava il mio corpo e sono svenuto. A costo di andare su con i denti, non avrei voluto lasciarlo mai!
    (tra parentesi giusto per dire che sono stato evacuato in ambulanza ed ho fatto una settimana di ospedale perché la vescica si era infettata, e l'infezione era partita lungo la gamba ed arrivava sotto al ginocchio)

    Durante i combattimenti di quattro mesi in Repubblica Centro Africana, ero il suo trasmettitore, ed anche li' abbiamo fatto delle cose insieme, per cui il mio capitano sapeva che mai e poi mai lo avrei lasciato in difficoltà, e lo avrei seguito in ogni caso. Si era creata una grossa complicità!
    Una volta durante uno scontro a fuoco, si era tolto l'elmetto per mettere il Kepi', dicendo che il nemico di fronte avrebbe capito di avere a che fare con degli uomini che non temono la morte. Al che mi sono tolto l'elmetto anche io ed ho messo il berretto verde, dicendogli che per fare paura al nemico non serviva un ufficiale (il kepi') ma ci voleva un legionario (il berretto verde)

    Un uomo veramente speciale. Umile, coraggioso, vero. Terminati i combattimenti a Bangui, aveva fatto delle cose per cui é stato decorato della Legion d'Onore, una medaglia di un valore enorme, per meriti di guerra.
    Quando ha finito il suo comando ed é stato trasferito, gli ho mandato gli auguri di Natale a Parigi dove era stato assegnato allo stato maggiore. Dopo qualche giorno ho ricevuto la sua risposta, in una grande busta dove mi aveva mandato la lettera di attribuzione della sua Legion d'Onore, dicendo che la sua decorazione mi apparteneva di diritto!!

    Un grande ufficiale e un grande uomo.

    Sinceramente,non credevo che al giorno d'oggi,esistessero ancora persone altruiste e fedeli come te.Nei tuoi confronti provo tantissima stima e rispetto,non perchè sei un legionario,ma per la splendida persona che sei.Ho due domande:1)Quando tempo è passato,prima di poter nuovamente indossare gli stivali?2)Se un legionario durante uno stage,o una missione,perde i requisiti fisici permanente o momentaneamente,viene sbattuto fuori?cioè, come si comportano, dinanzi a situazioni del genere?
    -Se la realtà ti prende a tibiate, non ti batte ma rende più forte- Guè

  9. #3149
    Caporale L'avatar di FRA77
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    207

    Predefinito

    ciao orange, veramente emotivo quello che scrivi riguardante tua mamma.
    volevo farti due domande: non potevi recarti a casa varcando il confine come avevi fatto quando il tuo ufficiale ti disse di portargli una bottiglia di grappa (la tua prima licenza, secondo quanto ci avevi raccontato qui)? Come hai fatto a nascondere ai tuoi familiari che eri un legionario? dico, per esempio, quando eri a Castel non hai chiamato 4 mesi e nessuno si insospettiva? credo che per qualsiasi madre sia un gran dolore che il figlio si arruoli, per i rischi che comporta, sia essa italiana, cinese o di qualsiasi paese del mondo...

  10. #3150
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    104

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ACHILLE*°* Visualizza Messaggio
    flulla.. ke sfiga!!! auhieuha
    ho un nervoso addosso pazzesco...

Pagina 315 di 2271 PrimaPrima ... 2152653053133143153163173253654158151315 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •