Pagina 3 di 8 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 77

Discussione: Una vita da Pilota

  1. #21
    Caporale L'avatar di Luchetto
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    55

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sheuzzo Visualizza Messaggio
    grandi sacrifici, piu' di quelli richiesti per diventare pilota militare? Hai idea di quello di cui stai parlando? per diventare piloti civili basta essere delle scimmie ai comandi e degli stupidi nella gestione di missioni che non sono altro che "decolla, guarda l'aereo andare da solo fino a destinazione, guarda l'aereo che atterra da solo". Niente pianificazione niente variabili le compagnie aeree non ti permettono nemmeno di scegliere che tipo di avvicinamento fare. A parte che non si fanno solo 120 ore all'anno, in molti reparti se ne fanno il doppio, devi anche guardare la qualità delle ore di volo. 800-900 con un aereo civile e' come stare legato ad un autobus che va da solo. Che abbia di "magico" il mondo dell'aviazione commerciale, lo puoi sapere solo te :V

    ---------------------Aggiornamento----------------------------



    niente operazione laser per piloti militari, spiacente
    non vorrei dire una fesseria ma così mi pare d'aver capito su delle documentazioni lette mesi fà. Non valgono i laser dove sono stati impiegati anche mezzi chirurgici. I laser attuali non fanno alcun danno all'occhio ( io l'ho fatto ), non cè bisogno di anestesia e non viene toccato l'occhio con nessun mezzo chirurgico. Tu forse sei rimasto alla vecchia regola quando il laser di tantissimi anni fà era accompagnato da diverse pratiche chirurgiche che sottoponeva l'occhio a dei rischi anche dopo l'operazione.
    Chi sogna, non si illuderà mai...

  2. #22

    Predefinito

    Cosa fa un pilota quando non vola? molto studia: il piano di volo da compilare è parte del volo, ci sono le scartoffie, lo studio delle carte, i compiti di addestramento proprio e dei più giovani con briefing e debriefing, attività al simulatore; poi la gestione del gruppo, la partecipazione ai compiti comuni dello Stormo (uff. d'ispezione a rotazione...) l'attività fisica... compiti ulteriori col Comando di gruppo, e dopo la frequenza della scuola di Firenze, il comando di stormo . L'attività di pilota non è più la prioritaria dopo il comando di gruppo, e dipende da cosa ti capita: le possibilità sono diverse e i più vivono il cambiamento con la necessaria maturità e curiosità per le nuove opportunità che si presentano, affrontando con coraggio anche situazioni completamente nuove (chi viene mandato all'estero come addetto militare, chi ad enti della NATO, chi va a ricoprire ruoli chiave nelle scuole, chi ai Ministeri...) dipende ovviamente dal profilo di carriera _sto parlando di ufficiali provenienti dall'Hdemia_. Per lo stipendio calcola lo stipendio del grado più l' indennità operativa e quella di navigazione - direi 3000/3500 euro mensili. Per le 6 ore, le ore che vengono fatte mensilmente per mantenere un minimo di addestramento,non sono per forza a doppio comando e c'è chi vola (quando può ovviamente) anche da generale a tre stelle magari guidando il P180 o il 339 per i propri spostamenti di lavoro. Spero di non aver detto cose non vere
    Ultima modifica di Moglie; 13-03-12 alle 00: 11

  3. #23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Spada Visualizza Messaggio
    Ciao, mi sono sempre chiesto:

    Ma cosa fa un pilota quando non vola?

    Ogni quanto vola all'incirca alla settimana?

    Qual'è lo stipendio medio di un ufficiale pilota di caccia?

    Domande coincise per semplicità spero che i miei dubbi vengano chiariti!

    Come sempre grazie in anticipo.
    Dipende molto da qualche linea il pilota fa parte. Le linee trasporti normalmente volano assai di più delle linee tattiche.
    Quanto vola un pilota? Il minimo oscilla tra le 200 e 350 ore all'anno in base alle qualificazioni che il deve mantenere.
    Quando non vola dipende molto da quali sono gli altri suoi incarichi. Parlando di tenenti e capitani possono avere vari incarichi: turni in sala operativa di gruppo, standardizazione e pubblicazioni, sezione addestramento, pianificazione, pubbliche relazioni..
    A questo si aggiungono gli impegni di stormo (ufficiale d'ispezione etc) almeno che non si è dispensati.
    Ultimamente (a sentire gli anziani non era così prima) viene lasciato del tempo per mantenersi in forma durante l'orario di lavoro.
    Ovviamente al di sopra di tutto questo c'è l'eventuale attività operativa.

  4. #24
    Soldato L'avatar di amaSMOM
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Palermo
    Messaggi
    1

    Predefinito

    Capisco la discriminazione che c'è verso i liner, ma dire che sono delle scimmie o degli stupidi ai comandi proprio no !
    sai quanti piloti, hanno salvato vite, grazie alle loro conoscenze ?
    Sai quanto studio ci vuole per diventare piloti civili ?
    sai quante procedure devi conoscere ?
    sai quanta responsabilità hai ?
    sai che devi sempre controllare il funzionamento della macchina e conoscerla alla perfezione ?
    che devi prendere decisioni immediate ?
    che devi metterti ai comandi se le cose vanno storte ?
    Conosci i problemi relativi agli automatismi, allo stress, alla gestione ?
    i sacrifici che si devono fare ?
    Allora non chiamare un pilota civile scimmia, perchè è veramente poco gratificante e poco rispettoso, nei confronti di chi, come un pilota militare, ama il volo e pilota macchine meno veloci, ma altrettanto impegnative !
    perchè prima di diventare liner, devi pilotare e pilotare davvero, poi divenuto liner, non smetti mai di essere sotto controllo, sotto esame e non smetti mai di studiare, voli per 800 ore l'anno.
    magari la scimmia che definisci tu, è un ex pilota militare e ne conosco tanti, oppure è un pilota acrobatico.
    Chi pilota un aereo, non scherza mai, ricordalo ! e soprattutto, rispetto per chi fa con onore e dedizione questo lavoro !
    Non hai idea di quanti sacrifici ci vogliono, di quanti rospi devi ingoiare, quante cazziate prendi, perchè non conosci una minima, un simbolo sulla carta significativa, o qualunque altra cosa ( importantissima )
    Ultima modifica di amaSMOM; 27-04-12 alle 00: 49

  5. #25
    PoTe
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Spada Visualizza Messaggio
    Ciao, mi sono sempre chiesto:

    Ma cosa fa un pilota quando non vola?

    Ogni quanto vola all'incirca alla settimana?

    Qual'è lo stipendio medio di un ufficiale pilota di caccia?

    Domande coincise per semplicità spero che i miei dubbi vengano chiariti!

    Come sempre grazie in anticipo.

    Quando un pilota non vola fa il "normale" Ufficiale, anzi per la maggior parte del tempo, come accade a tutti i piloti militari DEL MONDO, poiché prima di essere piloti sono Ufficiali, quindi gestisce i reparti e ha incarichi logistici, ogni pilota nella sua carriera sarà comandante di gruppo, di stormo, avrà incarichi nello SM ecc... L' AUPC vola di più, ma sinceramente preferisco il RN. Quello che ti dicono altri utenti come il "preparare il volo", si fa prima del volo, ed è il briefing, poi si va in volo, e alla fine c' è il de-briefing. Il monte di ore, nello standard NATO, se non erro è di 180 ore annuali, cioè circa 15 ore di volo al mese, quindi poco meno di due ore a settimana. Ovviamente i miei sono solo ipotesi, poiché si devono contare vacanze, giorni festivi e altro ancora. Lo stipendio è quello di un normale Ufficiale più l' indennità al volo, ma di preciso non so a quanto ammonta, non mi sono mai posto il problema.

  6. #26
    Soldato L'avatar di Dogged
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    85

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da PoTe Visualizza Messaggio
    Quando un pilota non vola fa il "normale" Ufficiale, anzi per la maggior parte del tempo, come accade a tutti i piloti militari DEL MONDO, poiché prima di essere piloti sono Ufficiali, quindi gestisce i reparti e ha incarichi logistici, ogni pilota nella sua carriera sarà comandante di gruppo, di stormo, avrà incarichi nello SM ecc... L' AUPC vola di più, ma sinceramente preferisco il RN. Quello che ti dicono altri utenti come il "preparare il volo", si fa prima del volo, ed è il briefing, poi si va in volo, e alla fine c' è il de-briefing. Il monte di ore, nello standard NATO, se non erro è di 180 ore annuali, cioè circa 15 ore di volo al mese, quindi poco meno di due ore a settimana. Ovviamente i miei sono solo ipotesi, poiché si devono contare vacanze, giorni festivi e altro ancora. Lo stipendio è quello di un normale Ufficiale più l' indennità al volo, ma di preciso non so a quanto ammonta, non mi sono mai posto il problema.
    Ai tempi della lira in AM un pilota combat ready su F104 tra il rusco e li brusco arrivava + o - ai 5.000.000 al mese.
    Questo dettomi da un diretto interessato.
    Sinceramente non capisco tanto una certa "ossessione" sulle ore di volo. Mica si parla di guidare (con rispetto parlando) degli autobus, e nemmeno di una disciplina sportiva.
    Se voli un giorno sì e uno no, per dire, per un paio d'ore, hai bello che impegnato l'orario addestrativo, tra brief, decollo, atterraggio e debrief.
    Compagnia Mantenimento - Secondi a Nessuno

  7. #27

    Predefinito

    I vfp1 in aeronautica pilotano da subito i jet e acquisiscono il brevetto di pilota???

  8. #28
    Responsabile di Sezione
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    4,255

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SIMOGDF Visualizza Messaggio
    I vfp1 in aeronautica pilotano da subito i jet e acquisiscono il brevetto di pilota???
    I VFP1 è già tanto se ci fanno lo spurgo agli aerei
    La vita comincia quando non si hanno più certezze

    Se sei un nuovo Utente, ricordati di presentarti nella sezione Benvenuto, Presentati!! e di leggere il Regolamento !

  9. #29
    Bannato
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    9,758

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da beowuff Visualizza Messaggio
    I VFP1 è già tanto se ci fanno lo spurgo agli aerei
    al massimo li lavano e lucidano come premio perchè il più vicino che riescono ad arrivarci di solito sono le corvè hai bagni degli hangar!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  10. #30
    Soldato L'avatar di COCCOstrale
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    UDINE hometown - Gioia del Colle (BA)
    Messaggi
    1

    Predefinito

    In A.M. solo gli ufficiali possono ricoprire il ruolo di Pilota (Navigante). I sottufficiali possono essere impiegati come Equipaggio fisso di volo a bordo di Elicotteri ed aerei (Non caccia).
    Per divenire ufficiale Pilota si può fare concorso annuo per l'Accademia Aeronautica, oppure sporadicamente (ad inizio 2012 è uscito un banco dopo 3 anni di latitanza) si può tentared il concorso AUPC (di complemento) per una ferma di 12 anni, al termine della quale si potrà passare in SPE (servizio Permanente Effettivo).

    Oggigiorno i piloti da caccia volano una media di 3-4 volte a settimana (dipende sempre dal periodo dell'anno, dalle esercitazioni etc...), e ti assicuro che la sola missione di volo, considerando i briefing pre-missione e i de-briefing post, impegna i piloti per circa 5 ore. Oltre al volo di per sè ci sono tutte le pratiche: chi segue l'approntamento di missioni, chi si occupa dei programmi di volo, chi deve preparare l'indottrinamento sulle nuove tattiche e soprattutto bisogna sempre studiare.....
    Nel tempo libero un po' di palestra non fa male ;-)

    Un saluto
    A LA CHASSE !!!!

Pagina 3 di 8 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •